Lewandowski si laurea con una tesi… su se stesso!

lewandowski
© foto www.imagephotoagency.it

Ottenuta la qualificazione ai Mondiali con la sua Polonia, Lewandowski si è tolto gli scarpini e ha discusso la tesi su un argomento particolare: se stesso

Un periodo davvero ricco di soddisfazioni, questo, per Robert Lewandowski: record di gol, qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, candidatura al Pallone d’Oro e, infine, la laurea; meglio di così, difficilmente si poteva auspicare. Nonostante la partenza in sordina del suo Bayern Monaco, l’ariete polacco non ha fatto mancare il suo contributo anche lì, realizzando tra Campionato e Coppe ben 12 reti.

Ma quello che è accaduto, nel giro di poche ore, da domenica sera a lunedì è qualcosa di davvero inusuale, in quanto a sorprese e gioia nel raggiungimento degli obiettivi preposti. Con la rete del 3-1 siglata contro il Montenegro, Lewandowski è diventato il miglior realizzatore nei gironi di una qualificazione mondiale con 16 marcature. Anche grazie al suo gol, ecco la seconda soddisfazione di serata: la vittoria per 4-2, infatti, ha consegnato alla sua Polonia la qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 come prima nel girone. Il giorno successivo, invece, ecco la candidatura, scontata, tra i 30 finalisti del Pallone d’Oro.

Ma la gioia personale, maggiore, è il conseguimento del titolo di laurea in Educazione Fisica, discutendo una tesi su “se stesso” dal titolo: “RL9 – La strada per il successo“. Come Giorgio Chiellini, laureatosi in Economia, anche Lewandowski, dunque, è riuscito a ottenere l’agognato laurea, dopo ben dieci anni. Presentatosi con un vestito molto elegante, il bomber polacco ha poi vestito la celebre toga, una volta proclamato, e ha festeggiato insieme ai Professori e a tutti i presenti la qualificazione della loro nazione.