-->
Connettiti con noi

Calcio Estero

Lione, Bosz attacca UEFA e FIFA: «Pensano solo ai soldi»

Pubblicato

su

Peter Bosz, allenatore del Lione, ha criticato duramente il calendario organizzato da UEFA e FIFA per gli impegni nazionali

Peter Bosz, allenatore del Lione, ha criticato duramente il calendario organizzato da UEFA e FIFA per gli impegni nazionali. Le sue dichiarazioni.

L’ATTACCO DI BOSZ – «FIFA, UEFA, non so chi stia organizzando tutto questo, ma tre partite ad ogni pausa sono insostenibili! Non parlo come tecnico del Lione, parlo per tutti i giocatori. È impossibile! Chi ha organizzato ciò non capisce il calcio. Perché si gioca tanto? Per i soldi, semplicemente. Oggi non è il calcio la cosa più importante, sono i soldi. Ecco, dico davvero quello che penso. I giocatori non sono più importanti dei soldi. Tuttavia, vogliamo che i migliori giocatori siano sempre in campo. Continuando così, i migliori si infortunano e non giocano per molto tempo. Il programma è davvero troppo fitto. La prossima settimana giocheremo a Praga alle 21 di giovedì, poi a Nizza alle 13 di domenica. Normalmente, i giocatori dovrebbero avere 72 ore per recuperare ma ne avranno solo 64. Sono le TV che scelgono».