Mazzarri aspetta Belotti: «E’ un valore aggiunto. Oggi giornata chiave»

belotti torino
© foto www.imagephotoagency.it

Il Torino di Mazzarri è ancora orfano di Andrea Belotti e attende, impazientemente, il ritorno del suo centravanti

La stagione 2017/2018 di Andrea Belotti è nata sotto una cattiva stella: l’ex centravanti di Palermo e Albinoleffe, infatti, si è dovuto fermare ai box per due problemi al ginocchio, accusati ad ottobre e a dicembre. 57 giorni senza il Gallo, 6 partite di Serie A saltate fin qui, si sono fatti sentire: 3 pareggi, 2 sconfitte e 1 vittoria il bilancio temporaneo. Logico, dunque, che Walter Mazzarri frema per riaverlo a disposizione.

Il tecnico granata, alla vigilia della sfida di campionato contro il Benevento, che si terrà allo stadio Olimpico Grande Torino, ne ha parlato così in sala stampa: «Vedremo oggi come starà. Se sarà in panchina domani, potremo vederlo in campo almeno un quarto d’ora. E’ un giocatore di alto livello, quando rientrerà sarà un valore aggiunto per noi. Nel frattempo, ci sono tanti altri elementi che possono fare bene ed aiutarci a crescere, anche in sua assenza». Non l’unico ad essere in dubbio peraltro, visto che Mazzarri dovrà dosare l’impiego sia di Barreca che di Ansaldi, che non hanno ancora i 90 minuti nelle gambe. Il tecnico è stato chiaro: «Con i tre cambi, non puoi rischiare di avere in campo più di un giocatore che non è in massima forma, per cui valuterò con attenzione la sua situazione».