Milan, Abate: “Abbiamo ancora chance, ci crediamo”

© foto www.imagephotoagency.it

L’allenamento è appena finito, Ignazio Abate sorride ma recrimina, nella partitella finale la sua squadra ha perso, merito di un gol decisivo di Leonardo schieratosi nella squadra avversaria e di qualche fuorigioco di troppo non visto, dice lui. Poca cosa, si perchè se Ignazio deve proprio recriminare lo fa relativamente alla sfida pareggiata con la Lazio e alla sua occasione da gol mancata: “Un vero peccato, ero girato di spalle e in precario equilibrio, ho visto arrivare tutti gli avversari e ho impattato male la palla”.

Una battuta d’arresto quella contro gli uomini di Reja che tuttavia non deve preoccupare più del dovuto: “Ci sono tre squadre in tre punti – dice Ignazio – non sono tanti e noi ci crediamo. Dobbiamo arrivare a Maggio senza rimpianti, in questa stagione fino adesso abbiamo fatto bene e contro ogni pronostico, ma adesso è chiaro che non vogliamo accontentarci, l’obiettivo è la vetta. La nostra stagione non era iniziata nel migliore dei modi, abbiamo cercato condizione e quadratura tattica con grande intensità , i risultati sono arrivati e poi c’è stata una flessione credo anche fisiologica. Adesso però siamo ad un punto critico della stagione e abbiamo la possibilità  di gestire queste sette settimane al meglio. Potremo preparare una partita alla settimana, cosa che Inter e Roma non potranno fare, dobbiamo rimanere sotto a mettere pressione e vedere cosa accade”.

La rincorsa del Milan riparte da Cagliari, contro un avversario quello sardo che Ignazio considera piuttosto ostico: “Il Cagliari ha già  raggiunto il suo obiettivo minimo, è una squadra che non ha pressione e in più è giovane e con tanta corsa. Inoltre sono ben organizzati anche dal punto di vista tattico, non sarà  facile”.

Un ultimo pensiero corre alla Champions, il Manchester ha perso contro il Bayern, qualche rimpianto?
” Più che altro per la partita di andata giocata contro il Manchester, nella prima fase della gara avremmo potuto segnare di più…”