Il Milan vince la sua seconda Coppa Intercontinentale – 17 dicembre 1989 – VIDEO

Il 17 dicembre 1989 grazie ad una punizione di Evani nel finale il Milan supera l’Atletico Nacional e vince la sua seconda Coppe Intercontinentale

Il 17 dicembre 1989, circa vent’anni dopo avere giocato e vinto la sua unica Coppa Intercontinentale, il Milan torna a confrontarsi in campo internazionale e disputa a Tokyo contro l’Atletico Nacional di Medellin un’altra finale. I rossoneri sono ritornati all’apice del calcio internazionale grazie allo splendido lavoro fatto da Arrigo Sacchi e all’impareggiabile contributo dato dai tre olandesi Van Basten, Gullit e Rjikaard. L’Atletico Nacional di Medellin invece è già passata alla storia come la prima squadra colombiana ad essersi aggiudicata la Copa Libertadores. Tra le sue fila milita il pirotecnico e imprevedibile portiere Higuita, famoso soprattutto per la mossa dello scorpione.

I favori del pronostico nonostante l’assenza di Ruud Gullit sono tutti per i rossoneri, ma il Milan viene ingabbiato dalla tattica dei colombiani, per certi aspetti simile a quella di Sacchi, con pressing alto e squadra sempre molto corta. Non ci sono tantissime occasioni da gol e così si va ai tempi supplementari. Anche qui non sono tante le palle gol e tutto sembra far intendere che la sfida verrà decisa dalla lotteria dei rigori. Tuttavia al 119′ minuto di gioco Van Basten si conquista un calcio di punizione dal limite. Chicco Evani, entrato in campo a metà della ripresa, batte a sorpresa ingannando barriera e Higuita. Il Milan si aggiudica così la sua seconda coppa Intercontinentale.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.