I cinesi hanno scelto: de Boer!

© foto www.imagephotoagency.it

L’olandese rimonta posizioni su Brocchi e su Giampaolo

I cinesi per il Milan del futuro vogliono Frank de Boer come allenatore. Il primo luglio sarà la data in cui il Milan annuncerà il nome del nuovo tecnico e il giorno prima scadrà l’esclusiva concessa da Silvio Berlusconi alla cordata cinese per la cessione del settanta per cento del club. I possibili nuovi padroni del Milan comunque sceglieranno il tecnico in maniera condivisa con l’attuale dirigenza e la preferenza è finita sull’olandese de Boer, reduce da anni di successi all’Ajax anche se nell’ultima stagione il titolo è sfumato all’ultima giornata. André Villas Boas e Louis van Gaal rimangono dietro come alternative.

MILAN A DE BOER? – De Boer ha il profilo giusto per il Milan, pensano i cinesi, perché è giovane e ambizioso e quindi può essere la persona su cui poggiare le basi per il futuro. Cristian Brocchi e Marco Giampaolo sono gli altri due candidati e per ora sono alla pari con de Boer: come scrive La Gazzetta dello Sport Brocchi è l’uomo di Berlusconi, Giampaolo quello di Adriano Galliani scelto di concerto con i cinesi mentre de Boer è l’obiettivo caldo dei nuovi acquirenti e, partito in sordina, potrebbe rimontare posizioni nella corsa alla panchina del Milan. Entro fine mese ne sapremo di più.