Milan-Lazio, polemica tra Tare e Shevchenko sull’arbitraggio

shevchenko-tris-ucraina-ottobre-2018
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Lazio, polemica tra Tare e Shevchenko sugli episodi durante la partita: l’ex attaccante rossonero elogia l’operato di Rocchi

Botta e risposta ieri sera ai microfoni di DAZN tra Igli Tare ed Andriy Shevchenko. Il ds della Lazio si è detto penalizzato dall’arbitraggio di Rocchi, che secondo l’albanese ha negato un rigore alla Lazio per un fallo su Milinkovic Savic. Sheva, invece, era di tutt’altro avviso.

L’attaccante ucraino, ha infatti replicato: «Il rigore su Musacchio è giusto, il giocatore della Lazio perde la posizione e sbaglia il movimento. La decisione è dell’arbitro, è stato bravo. Rigore di Milinkovic-Savic? Ricardo Rodríguez tocca il pallone prima del contatto, decisione giusta dell’arbitro».

Tare, invece ha espresso la sua perplessità: «Secondo noi, chi ha giocato a calcio e conosce le dinamiche della partita sa che ci poteva stare. Ma soprattutto un minimo dubbio dell’arbitro di andare a vedere. Prendiamo atto. Siamo in debito dall’anno scorso, quest’anno continuiamo. Avremo una grossa rivincita qui a Milano tra dieci giorni per la giocarci la finale di Coppa Italia».