Miranda giura fedeltà all’Inter:« Voglio finire la carriera in Europa»

Iscriviti
joao miranda inter
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato da una nota tv brasiliana, Miranda rivela che il San Paolo è sempre nei suoi pensieri, ma l’intenzione è chiudere la carriera in Europa

Per Joao Miranda il São Paulo è ancora vivo nei suoi pensieri, ma un’ipotesi di un ritorno in Brasile per il momento non è ipotesi praticabile, e lo spiega lui stesso ai microfoni del canale Desimpedidos: «Guardo sempre le partite del São Paulo e ho nostalgia di vestire nuovamente quella maglia, ma ora il momento è diverso. Io adesso sono Joao Miranda, giocatore dell’Inter, e il São Paulo ha giocatori di qualità all’interno della sua rosa. Come ho già detto una volta, penso di tornare un giorno o da tifoso o in modo da aiutare il club, ma tornare a giocare lì è difficile. La mia idea è finire la carriera in Europa, ma al tempo stesso il calcio è diventato più veloce e dinamico. Ma se un giorno dovessi tornare in Brasile, la mia prima opzione sarebbe indubbiamente il São Paulo.»

Si sente il nerazzurro cucito addosso il vice-capitano dell’Inter e capitano della Nazionale Brasiliana, sicuramente quest’anno è riuscito a trovare un partner di reparto più affidabile rispetto agli anni passati: infatti con Milan Skriniar costituiscono un muro invalicabile per gli attacchi avversari, questo grazie al lavoro svolto da Martusciello e Spalletti in estate.

Nel corso dell’intervista Miranda ha parlato anche del suo ex tecnico Diego Pablo Simeone, spendendo parole dolci per lui: «Con lui sono cresciuto tatticamente rispetto a quando ero alle dipendenze di Muricy, mi ha dato molta fiducia. Ha fatto sì che io potessi avere più fede nelle mie potenzialità»