Napoli, la crisi del gol ti ha condannato

Napoli, la crisi del gol ti ha condannato
© foto www.imagephotoagency.it

La crisi del Napoli sancita dal drastico calo della media gol

Dopo lo 0-0 contro il Milan a San Siro, Maurizio Sarri ha spiegato il pareggio dicendo che se gli attaccanti del Napoli avessero attraversato un periodo di maggiore brillantezza con ogni probabilità la partita gli azzurri l’avrebbero vinta in maniera ampia. Ed è vero che con i “se” la storia non si scrive, ma con i numeri si può rileggere, questo sì. Sono proprio i dati statistici, infatti, a descrivere il calo del Napoli in questa seconda parte di campionato. Quel che riusciva bene prima, d’un tratto non è riuscito più.

Basta leggere i dati sulla media gol degli azzurri. Dalla prima giornata di campionato, Verona-Napoli, fino a Napoli-Milan della 13esima i partenopei erano stati in grado di realizzare la bellezza di 34 gol. Ripetiamo: 34 gol in 13 giornate, per una media di 2,61 gol a partita. Tutto è cambiato nel girone di ritorno, purtroppo per gli azzurri. Analizzando lo stesso periodo di match, partendo quindi da Napoli-Verona ed arrivando a Milan-Napoli di domenica, si scopre che i gol realizzati in 13 partite sono stati soltanto 24 e che la media crolla a 1,81 gol a partita. Troppo poco, o meglio non abbastanza per resistere al folle ritmo della Juventus. Almeno per ora…