Napoli: sorridono Mertens e Lozano, tonfo Zielinski con la Polonia

mertens belgio mondiali 2018
© foto www.imagephotoagency.it

Prosegue la tornata di impegni per i 13 nazionali del Napoli. Mertens sugli scudi, serata da incubo per Zielinski

Quattro nazionali azzurri impegnati tra la serata di ieri e la notte, tra qualificazioni a Euro 2020 e semplici amichevoli. Serata da incorniciare per Mertens che ha fatto scampagnata partecipando alla goleada con cui il Belgio ha travolto San Marino (0-4). Il 14 del Napoli era rimasto in panchina per logiche scelte di turnover del CT Martinez, subentrando nella ripresa a Origi e facendo il bello e cattivo tempo come attaccante esterno di sinistra, oltre a siglare la terza rete dei diavoli rossi. Il belga ha riferito nel post gara che non gli dispiacerebbe tornare sull’esterno anche con il Napoli: difficile se non impossibile fin quando si proseguirà con questo sistema di gioco. Serata completamente opposta per Zielinski, sconfitto senza appello per 2-0 sul campo della Slovenia con la sua Polonia. Ai polacchi non è bastato il maggior possesso palla, con gli sloveni che al contrario sono arrivati più facilmente alla conclusione. Il polacco del Napoli ha giocato 90 minuti da ala destra e continua tra club e nazionale alla ricerca della sua collocazione ideale.

Partono dalla panchina invece entrambi i nazionali americani: Allan ci resterà per tutti i 90 minuti nel pareggio 2-2 della seleçao contro la Colombia in campo neutro. Stravince invece il Messico di Lozano contro gli Stati Uniti in virtù di un rotondo 0-3 finale. Lozano è entrato soltanto al 70′, evidentemente preservato per la seconda amichevole che la tricolor disputerà contro l’Argentina, nel derby personale del Tata Martino.