Novara, Gonzalez: “Io voglio restare qui”

© foto www.imagephotoagency.it

Se scappa diventa imprendibile, se gli lasci un piccolo spazio per segnare lui non si lascia perdere l’occasione ed insacca. Ragazzo umile, pronto a mettere la squadra in primis lavorando sodo in settimana, per regalare ai tifosi sempre nuove emozioni. Stiamo parlando di Pablo Andres Gonzalez: lo speedy Azzurro

L’anno scorso, in Lega Pro, hai totalizzato 5 reti, cifra superata in serie B quest’anno già  all’ottava giornata contro il Portogruaro, unendo sempre, tra l’altro, ottime prestazioni a reti di pregevole fattura. Possiamo dire quindi che il tuo modo di giocare si esprime meglio in questo campionato rispetto alla Lega Pro ? Per quale motivo ? ” Sono molto contento di aver superato quasi subito le reti segnate nel precedente campionato, addirittura riuscito anche a raddoppiarle. Si, ho notato delle differenze per quanto riguarda il gioco espresso nelle due categorie. In serie B c’è più spettacolo, la grinta e il non mollare mai la fanno da padroni. Questo tipo di gioco lascia anche molti spazi e se ne può approfittare mettendo in risalto anche qualità  come la velocità  e la tecnica, cosa che in Lega Pro era molto più difficile. Questo mette in evidenza una cosa: da quando mister Tesser è con noi non abbiamo mai cambiato la nostra struttura generale di gioco, abbiamo sempre mantenuto un assetto base che ci ha portato anche a conoscerci meglio tra noi compagni e questo è un vantaggio “.

Sarà  il Pescara l’ultimo avversario del 2010, ottima conclusione di un anno fantastico per i colori Azzurri. Prima della sfida di venerdì sera il Novara ha collezionato nell’anno solare in partite ufficiali 20 vittorie, di cui 6 in Lega Pro, 2 in Coppa Italia e ben 12 in Serie B; 12 pareggi di cui 7 in Lega Pro e 5 in Serie B; soltanto 7 sconfitte di cui però 3 in Lega Pro a campionato vinto, 2 in Coppa Italia contro avversari di Serie A e 2 in Serie B di cui una partita a pallanuoto e una a palla prigioniera. Nel mezzo un campionato di Prima Divisione stravinto, una Supercoppa di Lega Pro e la soddisfazione di aver umiliato una formazione come il Genoa anche grazie alle tue giocate in amichevole al Piola. Abbiamo la sicurezza di festeggiare il Natale al primo posto della serie B, ma noi tifosi sotto l’albero vorremmo l’ultimo tassello di un 2010 perfetto: il titolo di campioni d’inverno. Ci regalate anche questa soddisfazione ? ” Si”¦ speriamo di si. Adesso arriva il Pescara che sarà  una squadra molto difficile da affrontare. Noi però stiamo bene, dopo una partita così così a Frosinone, vogliamo chiudere l’anno in positivo davanti ai nostri tifosi. E’ stato un anno bello e particolare: semplicemente indimenticabile ! Il Pescara verrà  al “Piola” a fare la sua partita ma noi vogliamo dare il massimo perchè la gente merita tante soddisfazioni. Ci impegneremo con tutti noi stessi per ottenere la vittoria “.

Questo girone di andata ha messo in risalto l’enorme potenzialità  che tu e Bertani dimostrate quando giocate insieme. Vi capite sempre al volo senza lasciare nulla al caso. Quando avete capito che insieme potevate essere devastanti ? ” La nostra intesa è aumentata sempre di più partita dopo partita. Voglio però precisare una cosa: dobbiamo continuare a lavorare così, certo noi attaccanti siamo quelli più vicini alla porta avversaria ma se io e Cristian giochiamo bene è merito di tutta la squadra, perchè di certo non giochiamo da soli. Le azioni nascono grazie al lavoro di tutta la squadra e all’impegno che ci mettiamo tutti in allenamento. Non dimentichiamo che sono andati in rete anche Rubino in due partite consecutive e Gigliotti a Siena. E anche Ventola sta bene. Tutti giocatori fortissimi e che lavorano. A beneficiarne è il Novara calcio insieme ai suoi tifosi “.

Anche a Frosinone, come a Verona in coppa Italia contro il Chievo, si è giocato su un campo al limite della praticabilità . Una squadra come il Novara, che fa della tecnica una delle sue armi vincenti, avrà  delle difficoltà  ad esprimersi su questo tipo di campi, magari perdendo qualche punto che su un terreno normale sarebbe stato guadagnato. Quanto può pesare, a lungo andare, giocare su terreni malconci per una squadra tecnica come voi ? ” Sicuramente questi campi possono pesare, però riguarda tutte e due le squadre e non solo noi. Abbiamo il vantaggio che quando giochiamo in casa non è più un problema andare a guardare il meteo e il sintetico ci permette di fare il nostro gioco. In campi come Frosinone di gioco se ne vede ben poco, ma sono tutte e due le squadre a risentirne. Il mio augurio è quello di trovare campi migliori nelle prossime trasferte perchè ammetto che è molto difficile giocare in questi terreni: abbiamo in rosa tanti giocatori di qualità  e vedo che in alcuni c’è qualche difficoltà  quando si vuole impostare il gioco, ma in ogni partita abbiamo 90 minuti per dimostrare in tutti gli stadi le nostre doti e cercheremo in tutti i campi di tirar fuori le nostre qualità , in qualsiasi situazione “.

Sta per arrivare gennaio e per gli amanti del calcio è il mese del calciomercato o del cosiddetto “mercato di riparazione”. Questo exploit del Novara ha catturato l’attenzione di tutte le squadre, italiane e non. Al “Piola” si è notata la presenza di numerosi osservatori e tante sono le voci che ti vedono protagonista come un possibile partente già  nel mercato di gennaio. Quanto c’è di vero in queste voci ? La tua opinione in proposito ? ” Di vero non so, quello che posso dire è che nessuno ha parlato con me e neanche con il mio procuratore. Sono voci ma niente di concreto. Io sono tranquillo e molto felice di essere a Novara. Quando si aprirà  il calciomercato se ne occuperà  chi di dovere, ma ribadisco che sono troppo felice di essere a Novara e non penso proprio al calciomercato. La mia opinione personale ? Rimanere a Novara ! “.

Se ti dico “Novara” che sensazioni provi ? ” Novara per me è sinonimo di felicità . Aver trovato una squadra e una società  bellissima mi rende felice. La città  poi mi piace tantissimo: io e mia moglie ci troviamo benissimo e abbiamo degli ottimi amici. Contento di vivere in questa squadra e in questa città  “.

Un messaggio per i tifosi… ” Continuate a stare con noi, vogliamo arrivare fino alla fine insieme a voi. Il “Silvio Piola” è uno stadio bellissimo, pieno lo è ancora di più ! “.

Grazie a Pablo Andres Gonzalez per la disponibilità  nel concederci questa intervista. Un ringraziamento anche all’Ufficio Stampa del Novara Calcio per la concessione rilasciataci nella stessa.

Fonte | di Alberto Battimo per Forzanovara.net