Vitiello: «Palermo, lavorare a testa bassa per la salvezza»

foschi sallai
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore Roberto Vitiello, è intervenuto ai microfoni ufficiali della società, per fare un bilancio di questo 2016 del Palermo

Due sconfitte, una vittoria e un pareggio per un totale di 4 punti. Questo è il ruolino di marcia di Eugenio Corini sulla panchina del Palermo. Al termine dell’anno solare, Vitiello fa un analisi su quello che è stato: «Un anno difficile, l’anno scorso ne siamo venuti a capo bene e speriamo di farlo anche in questa stagione. Partita più bella del 2016? Quella con il Verona è stata una partita liberatoria, abbiamo sofferto tutto l’anno e vivere quella partita è stata una grandissima soddisfazione. Adesso è un momento delicato, ma vogliamo regalare tante soddisfazioni ai tifosi. Ci hanno sempre sostenuto, sono eccezionali e dobbiamo solo ringraziarli, speriamo insieme di venire fuori insieme. Noi continueremo a lavorare a testa bassa per venire fuori da queste difficoltà».
MISTER CORINI – «Da quando è arrivato lavora notte e giorno per il Palermo, tiene molto a questi colori e cerca di trasmettere qualsiasi cosa alla squadra. Noi lo seguiamo, gli abbiamo fatto capire che siamo dalla sua parte e che vogliamo venirne fuori. Auguro a i tifosi rosanero un buon Natale e un felice anno nuovo, sperando che sia per tutti ricco di soddisfazioni».