Milan: per Cutrone continuano le panchine e le voci di mercato

Milan: per Cutrone continuano le panchine e le voci di mercato
© foto www.imagephotoagency.it

Domenica vedremo ancora Piatek in avanti, Cutrone freme e vuole giocare

Le recenti panchine per Patrick Cutrone non hanno fatto altro che alimentare le voci riguardanti un suo possibile futuro lontano dal Milan. Il giovane attaccante, prodotto del vivaio rossonero, fatica a ritagliarsi spazio dall’arrivo di Krzysztof Piatek, centravanti capace di battere tutti i record in quanto a gol in minuti giocati, tanto da non poter essere messo in discussione. La media gol fornita dal polacco è stata forse la variabile principale che ha permesso al Milan di raggiungere il terzo gradino in classifica. A farne le spese però, come detto, è Patrick Cutrone che anche domenica nel corso del derby osserverà almeno inizialmente i compagni dalla panchina, con l’obiettivo di entrare a gara in corso e fornire il supporto necessario per la vittoria finale.

Torino interessato al cartellino, le offerte non mancano

Le sirene di mercato non mancano però per il numero 63. Nelle ultime settimane il pressing del Torino è cresciuto tanto da aver portato alcuni emissari del club granata a richiedere espressamente informazioni nella sede rossonera di via Aldo Rossi. La formula più gradita è il prestito con diritto, anche se per il momento il Milan non è interessato a sedersi a un tavolo per discuterne. Patrick Cutrone è ancora considerato il presente e anche il futuro del Milan e, stando anche a quanto emerso dagli ultimi vertici tra Leonardo, Maldini e Gazidis, sarebbe un errore farlo giocare con un’altra maglia. Il momento però per il centravanti rossonero resta delicato: diversi club, anche esteri, hanno mosso lo sguardo in attesa di sviluppi ma ora per il Milan l’obiettivo primario è solo uno: tornare al più presto tra le  grandi d’Europa.