Probabili formazioni Hellas Verona-Torino: ora del riscatto granata al Bentegodi

Probabili formazioni Hellas Verona-Torino: ora del riscatto granata al Bentegodi
© foto www.imagephotoagency.it

Probabili formazioni Hellas Verona-Torino, 26ª giornata della Serie A TIM 2017/2018. Al Bentegodi la gara per un riscatto a tinte granata…

Un derby perso, fa male. Sempre. Il popolo granata lo sa bene. L’importante, però, è sapersi rialzare e fare tesoro delle proprie sconfitte. Come nella vita così nel calcio. La gara con l’Hellas Verona potrebbe trasformarsi, per il Toro, in una vero e proprio riscatto. Almeno, questo è quello che sperano i supporter granata.

I ragazzi di Pecchia, al momento, ricoprono i bassifondi della classifica. Con 16 punti conquistati e ben 17 sconfitte, di cui nove rimediate in casa e otto lontane dal Bentegodi. Un affaticato Verona dovrà fare i conti con un Toro bisognoso di riscatto, per non imbattersi nell’ottava sconfitta consecutiva. Infatti, attualmente, su otto partite di campionato, gli scaligeri ne hanno perse sette.

I granata con un bottino complessivo di 36 punti, vantano, per partite perse (solo cinque), un andamento paragonabile alle big di campionato. Il Torino però è sul podio rispetto ai pareggi ottenuti, ben dodici. Infatti è la squadra di Serie A con il numero più alto.

Le ultime tre sfide di campionato tra i due team sono terminate in parità. E l’ultimo successo del Verona in Serie A in casa contro la sua prossima rivale risale al gennaio del 1987. Nei 24 precedenti disputati si contano 10 vittorie granata, 8 pareggi e 6 sconfitte. Al momento il Toro è imbattuto da sei trasferte di campionato, con una vittoria e cinque pareggi ottenuti. Il primo gol nella massima Serie di Moise Kean è arrivato proprio nella gara di andata contro i granata. M’Baye Niang, invece, ha segnato tre gol contro il Verona.

Probabili formazioni Verona-Torino: la situazione dei scaligeri

Le buone notizie per il tecnico gialloblù arrivano dal recupero di Alex Ferrari. Infatti il giocatore sembra avvataggiato su Boldor per completare la difesa. Una gastroenterite ha messo ko Marco Silvestri, mentre Marcel Büchel è stato sottoposto a terapie e non è stato convocato. Il giocatore era uscito dolorante durante la sfida contro la Lazio. Gli accertamenti diagnostici, hanno evidenziato un trauma contusivo alla coscia sinistra con versamento ematico e piccola lesione della fascia muscolare. Per questo, senza Büchel, Pecchia potrebbe schierare Simone Calvano in mediana affiancato da Rômulo e Valoti. Petković potrebbe prendere il posto di Verde e giocare assieme a Kean e Matos. Prima convocazione per l’attaccante della Primavera gialloblù Carlos Buxton.

Probabili formazioni Verona-Torino: la situazione in casa granata

Settimana da dimenticare per il team di Walter Mazzarri. Dopo la sconfitta contro un’imbattibile Juventus, le brutte notizie sembrano non finire mai. Infatti durante le normali sessioni di allenamento sul campo del Filadelfia, si sono susseguiti una serie di infortuni. Il più grave, sicuramente, è quello di Cristian Molinaro. Il quale ha rimediato una frattura composta alla testa del perone sinistro. Il classe ’97 Simone Edera, invece, ha subito un trauma contusivo. Mentre nella rifinitura pre gara, il difensore Kevin Bonifazi, ha lasciato anticipatamente il campo per un dolore muscolare. A questo punto, il problema principale del neo tecnico granata, sarà la scelta del diretto sostituto di Molinaro. In pole position c’è Ansaldi, ma potrebbe essere arrivata l’ora del ritorno di Antonio Barreca. Il resto della difesa rimarrà pressocchè invariata. Come il centrocampo composto da: Obi, Rincon e Baselli. Iago Falque, Belotti e Niang formeranno l’attacco granata.

Probabili formazioni

Verona (4-3-3): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Fares; Romulo, Valoti, Calvano; Matos, Petkovic, Kean. A disposizione: Coppola, Silvestri, Boldor, Felicioli, Souprayen, Fossati, Zuculini, Aarons, Bearzotti, Buxton, Lee, Verde. Allenatore: Pecchia

Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Ansaldi; Obi, Rincon, Baselli; Iago Falque, Belotti, Niang. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, Moretti, Barreca, Lyanco, Acquah, Valdifiori, Berenguer, Ljajic. Allenatore: Walter Mazzarri