Probabili formazioni Roma-Torino: Schick dal 1′, ancora out Ljajic. Ballottaggio tra Niang e Berenguer

Probabili formazioni Roma-Torino: Schick dal 1′, ancora out Ljajic. Ballottaggio tra Niang e Berenguer
© foto www.imagephotoagency.it

Probabili formazioni Roma-Torino, 28ª giornata della Serie A TIM 2017/2018. All’Olimpico l’anticipo di campionato…

In programma un big match tra Roma e Torino che, aprirà questa ventottesima giornata di campionato. Certamente, ritornare in campo, dopo i tragici fatti avvenuti in seguito alla morte di Davide Astori, non è facile. La spensieratezza, utile, prima e durante una performance, viene inevitabilmente meno di fronte ad avvenimenti di questa portata. L’importante, però, è saper trasformare il dolore in forza. Questo sarà il primo compito da adempiere per entrambe le fazioni.

La padrona di casa, arriva da un travolgente successo sul campo del San Paolo ai danni del Napoli di mister Sarri. Per questo la motivazione per fare bene sarà ancora più forte. Anche se, nelle gare precedenti, compresa quella di Champions League, sono emerse diverse lacune giallorosse. Evidenziate, appunto, da due sconfitte consecutive con Shakhtar Donetsk e Milan.

I ragazzi di Di Francesco, al momento, sono saldamenti ancorati in terza posizione con 53 punti. Ad un solo punto di distanza dall’eterna rivale biancoceleste e a 15 punti di distacco dalla seconda (Juventus). L’andamento della Roma tra le mura di casa è decisamente più sottotono rispetto alle gare disputate in trasferta. Questi dati, potrebbero essere sfruttati dal Toro, per riscattare una posizione alquanto delicata.

I granata, reduci da due sconfitte consecutive (Juve e Verona), sentono la necessità di cambiare registro. Sia per il bene della squadra ma anche per quello di in popolo stanco, rispetto ai continui andamenti traballanti. Con le due battute d’arresto, nonostante i molteplici risultati positivi soprattutto dopo l’arrivo di Walter Mazzarri, il Torino è fermo a metà classifica. Con un bottino di 36 punti conquistatati e, ancora, con tanta voglia di Europa.

I supporter vorrebbero crederci ancora, anche se, nella gara contro il Crotone poi annullata, La Maratona si era fatta portavoce di un diffuso malcontento, dichiarando la volontà di voler fare uno sciopero del tifo (LEGGI qui le dichiarazioni in merito di Mazzarri). Questo, con la speranza di poter risvegliare un Toro assopito.

Probabili formazioni Roma-Torino: la situazione dei giallorossi

A fronte di un faticoso doppio impegno , tra Torino e Shakhtar Donetsk, il tecnico giallorosso dovrà tutelare una formazione in grado di fronteggiare un ritorno di Champions. Per questo, verosimilmente, la Roma non potrà schierare l’intera formazione tipo. Contando anche i cartellini rimediati nella gara contro i partenopei che, hanno portato alla squalifica di Ediz Dzeko e Federico Fazio. A prendere il loro posto saranno Juan Jesus e Patrick Schick. Allison stabilmente ancorato in protezione della porta giallorossa avrà davanti a sè Florenzi e Kolarov sulle corsie e a comporre la coppia centrale ci sarà Manolas. In mediana, De Rossi e Pellegrini, con quest’ultimo che potrebbe spodestare Strootman. Alle spalle di Schick, risponde presente Cengiz Under. Confermato Radja Nainggolan, con Perotti in vantaggio su El Shaarawy sulla corsia di sinistra.

Probabili formazioni Roma-Torino: la situazione in casa granata

Numerose le assenze tra le file granata. L’emergenza si fa sentire più che mai in una difesa che vede Burdisso squalificato, con Lyanco e Bonifazi infortunati. Walter Mazzarri, rispetto a questa situazione, ha preso le dovute precauzioni, convocando i primavera Alessandro Buongiorno e Leonardo Rivoira. Oltre a Molinaro, bisognerà fare i conti con l’indisponibilità di Joel Obi per un risentimento alla coscia destra ed Adem Ljajic per un problema muscolare alla coscia destra. Anche Karlo Butic è stato arruolato in un Toro ferito dalle pesanti mancanze. Per quel che riguarda il modulo, confermato il 4-3-3. Sempre presente Sirigu tra i pali, con N’Koulou e Moretti come coppia centrale e De Silvestri ed Ansaldi laterali. Centrocampo formato da Rincon, Afriyie Acquah e Daniele Baselli. Iago Falqué e Belotti titolari, dovranno accogliere la terza pedina per formare il famoso tridente. Nonostante la frattura al setto nasale, Niang sembra essere in pole position su Berenguer. Questo, grazie alla mascherina creata ad hoc per proteggere la zona dolorante.

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini, De Rossi; Under, Nainggolan, Perotti; Schick. A disposizione: Lobont, Skorupski, Capradossi, Bruno Peres, Silva, Strootman, Gonalons, Gerson, Antonucci, El Shaarawy. Allenatore: Di Franscesco

Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Ansaldi; Acquah, Rincon, Baselli; Iago Falqué, Belotti, Berenguer (Niang). A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, N’Koulou, Moretti, Buongiorno, Rivoira, Barreca, Valdifiori, Edera, Butic, Berenguer. Allenatore: Mazzarri.