Ravanelli: «Sogno una finale di Champions Juve-Atalanta»

Fabrizio Ravanelli
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex calciatore Fabrizio Ravanelli ha parlato della finale di Champions con la Juve del ’96 e non solo

Fabrizio Ravanelli, ex attaccante della Juventus, ha parlato ai microfoni di Tuttosport, ricordando il trionfo della Juve in Champions League con l’Ajax (oggi si celebra l’anniversario della vittoria, l’ultimo trionfo della Juve in Champions). Ecco le sue parole.

APPARTENENZA – «La Juve scesa in campo contro l’Ajax era per 9/11 italiana. Era una squadra che aveva una fame infinita: tutti quanti abbiamo fortemente voluto quella vittoria, abbiamo sacrificato tutto per arrivare a quel trofeo. Per qualcuna era l’ultima chance».

RETROSCENA – «Avevamo messo una foto di Van Gaal, il tecnico dell’Ajax, nello spogliatoio della Borghesiana dove ci allenavamo a Roma per preparare la finale. In un’intervista Van Gaal aveva detto che non sapeva chi avrebbe vinto la Champions, me che era sicuro che la Coppa sarebbe tornato con lui in aereo ad Amsterdam Presuntuoso Un tantino. Comunque, ogni mattina nello spogliatoio il vedere la sua faccia ci caricava in maniera incredibile. È riuscito a farci uscire energie sconosciute».

FINALE – «Una finale Juventus-Atalanta sarebbe il sogno di qualsiasi italiano, ma Bayern Monaco, Manchester City e Psg sono le più accreditate alla vittoria finale».