Roma-Lazio e il retroscena inedito di Totti sulla maglia «vi ho purgato ancora» – VIDEO

Roma-Lazio si accende con una chicca: quando Totti raccontò il retroscena della maglia «vi ho purgato ancora», un cult della stracittadina della Capitale

Basta parlare di Francesco Totti per arroventare il clima del pre-partita di Roma-Lazio. Il derby della Capitale di domani sera, soltanto a nominare Er Pupone, si carica di tensione, di fascino e di tutto quel sapore che solo questa partita riesce a trasmettere. Facendo un salto indietro di quasi vent’anni viene quasi spontaneo rievocare un episodio che ha segnato la stracittadina. La data che esalta i tifosi giallorossi è quella dell’11 aprile 1999, quando la Roma vinse 3-1 il derby contro la Lazio. Partita accesa, vibrante e anche particolarmente nervosa, resa incandescente dalla storica esultanza di Totti dopo il gol chi fissa il punteggio finale, realizzato a tempo scaduto. Il capitano della Roma si tolse la maglia, mostrando al mondo intero la maglietta con la scritta «vi ho purgato ancora». Bella evidente, bella chiara, ma soprattutto bella verace, per uno degli sfottò che ha fatto la storia del calcio italiano.

E dall’archivio degli storici Roma-Lazio spunta una bellissima intervista a Francesco Totti, in cui racconta la dinamica e i motivi di quella memorabile esultanza sfacciata e carica di significati a forti tinte giallorossi. Così l’attuale dirigente della Roma sulla maglietta «vi ho purgato ancora», in un’intervista che davvero in pochi ricordano: «Ho fatto quella cosa perché me l’avevano chiesta alcuni tifosi, non perché ci avevo pensato io personalmente. Poi sono stato fortunato perché ero indeciso se metterla nel primo tempo o nel secondo tempo. Nel primo tempo ne ho messa una normale, poi l’ho messa nel secondo tempo ed è successo quello che è successo. In tanti hanno detto che non dovevo esultare così, ma alla fine ho pensato fosse un’esultanza simpatica». Anche questo è Totti, molto più di un semplice capitano.