Roma-Liverpool: la storia della Champions “incerta” sulla finalista…

Roma-Liverpool: la storia della Champions “incerta” sulla finalista…
© foto www.imagephotoagency.it

Roma e Liverpool hanno buoni motivi per sperare nell’accesso nella finale di Champions League

Come ogni scontro di Champions League, Roma-Liverpool sarà una sfida a sé. I precedenti, insomma, poco conteranno una volta in campo. La storia, però, non può essere sottovalutata. Soprattutto dai tifosi più scaramantici. E cosa dice la storia della competizione? Diciamo che da almeno un motivo a testa per essere fiduciosi.

Partiamo dagli avversari dei giallorossi, il Liverpool. In questa edizione le semifinaliste oltre ai Reds sono appunto la Roma, il Real Madrid e il Bayern Monaco: dunque una squadra a testa per Inghilterra, Italia, Spagna e Germania. Volete sapere l’ultima volta che si verificò una situazione simile chi alzò il trofeo? Avete capito bene: il Liverpool. Coppa dei Campioni 1981/1982. I Reds ebbero la meglio in semifinale sul Bayern Monaco e sconfissero il Real in finale. Sì, 3 squadre su 4 erano le stesse di oggi: unica differenza la squadra italiana, in quel caso c’era l’Inter, adesso la Roma.

Non si disperino però i tifosi romanisti, perché la loro squadra ha dimostrato nell’arco della storia di essere capace di tirare fuori il meglio proprio nelle situazioni delicate. Non può essere un caso, pensiamo, che la Roma non sia mai stata eliminata in una semifinale di Coppa dei Campioni o di Coppa Uefa. L’unica eliminazione in semifinale risale al 1976 in Coppa delle Coppe, quando i giallorossi vennero fatti fuori dal Gornik Zabrze dopo un 1-1 in trasferta e un 2-2 in casa. La storia, dunque, è incerta: Liverpool e Roma sono sulla carta imbattibili.