Sampdoria, ipotesi ritiro anticipato

© foto www.imagephotoagency.it

E Briatore smentisce: «Non compro il club blucerchiato»

La Sampdoria si è ritrovata oggi pomeriggio a Bogliasco per proseguire la preparazione della delicata sfida contro il Frosinone. Ad assistere all’allenamento della squadra di Vincenzo Montella anche il direttore sportivo Carlo Osti, che si è confronto a bordo campo con il tecnico blucerchiato prima della seduta. Il momento è delicato, ma c’è la convinzione da parte di tutti di poter riuscire ad uscire presto dalla crisi di risultati restando tutti uniti. Per questo la società sta valutando l’ipotesi di un ritiro anticipato, da venerdì. Come evidenziato da SkySport, si è pensato inizialmente ad una località della Riviera di Levante (tra Camogli, Santa Margherita e Sestri Levante), poi si è deciso di restare in città, nel solito albergo che ospita la squadra il giorno precedente le sfide casalinghe.

LA SEDUTA – I giocatori maggiormente impiegati contro l’Inter sabato sera hanno svolto in campo una seduta aerobica e di trasformazione per la forza in palestra, mentre il resto del gruppo ha cominciato ad allenarsi in palestra per poi concentrarsi su esercitazioni tecniche e partitelle a tema sul prato principale. Terapie per Pedro Pereira e Jacopo Sala, mentre Modibo Diakitè ha seguito un programma personalizzato. Carlos Carbonero, invece, continua a Barcellona il programma di recupero post-intervento.

LA SMENTITA – Accostato alla Sampdoria nelle settimane scorse, quando si ipotizzava un suo arrivo in tandem con Gabriele Volpi, Flavio Briatore è tornato a ribadire di non essere interessato all’acquisto del club ligure: «Non è vero, non voglio comprare la Sampdoria, ho già avuto in passato una squadra di calcio in Inghilterra e siamo stati abili nel portarla in Premier League. Col calcio ho già dato e non ho progetti in Serie A», ha dichiarato a Canale Cinque.