Serie B, la settima giornata

Galano ottiene il primo cartellino Verde della Storia

LA SETTIMA GIORNATA – La settima giornata di Serie B si è conclusa con il posticipo Carpi – Pisa, terminato 1 a 1. Il Cittadella rimane saldamente al primo posto, superando per 2 a 0 il Trapani di Serse Cosmi. Nel post-gara l’allenatore dei siciliani ha attaccato con duri toni la stampa e i tifosi occasionali, accusandoli di criticare sempre e poi di salire comunque sul carro dei vincitori. Il Verona, guidato da un Super Pazzini, supera per 3 a 0 la Ternana e consolida il secondo posto in classifica, seguito dal Benevento, vittorioso per 1 a 0 con il Novara. La Spal affonda per 3 a 2 la Salernitana, mentre Brescia – Bari termina 1 a 1. A sorpresa il Frosinone viene sconfitto in casa dal Perugia per 2 a 1, mentre una super Virtus Entella rifila quattro reti al Vicenza. Infine Cesena – Latina termina 2 a 2, mentre l’Ascoli cede il passo allo Spezia, che vince per 2 a 0 e si porta al quarto posto in classifica.

CARTELLINO VERDEIl primo cartellino Verde della Storia della Serie B è stato assegnato a Cristian Galano, autore di un gesto di grande sportività. Nel corso dell’ultima partita che lo ha visto protagonista, Entella – Vicenza, il calciatore ha segnalato all’arbitro, che in un primo momento aveva assegnato un calcio d’angolo, che il pallone non avesse in realtà subito nessuna deviazione e che quindi si trattasse di un semplice rinvio dal fondo. L’arbitro Marco Mainardi, compiaciuto dal gesto di grande sportività, ha voluto assegnargli il cartellino Verde. Introdotto nella passata stagione, il nuovo cartellino è utilizzato per premiare gesti di spiccata onestà e correttezza sportiva. A fine stagione il calciatore o allenatore che avrà ottenuto più cartellini verde otterrà un premio non ancora definito. Di sicuro si tratta di una bella iniziativa per incentivare alla correttezza in uno Sport, che troppo spesso finisce per farne a meno.