Serie C: Ufficiale, Sottil è il nuovo tecnico del Catania

Serie C: Ufficiale, Sottil è il nuovo tecnico del Catania
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex difensore rossazzurro ha firmato un contratto che lo legherà agli etnei per tre anni. Reduce dalla promozione in Serie B del Livorno, Sottil ritorna ai piedi dell’Etna con il chiaro obiettivo di vincere il prossimo campionato di Serie C senza passare dai Play Off. Intanto sono in molti i calciatori con le valigie in mano. Per l’attacco del Catania, oltre a Curiale, potrebbe arrivare subito un elemento di qualità, conoscitore della categoria.

Era ormai una notizia che trapelava da diversi giorni, specie dopo l’esito finale di stagione che ha visto il Catania di Cristiano Lucarelli eliminato alla semifinale Play off di Serie C dal Siena ed il definitivo addio con la risoluzione  contrattuale con il club etneo avvenuta proprio ieri: la formazione siciliana ha da oggi un nuovo allenatore. Si tratta di Andrea Sottil, tecnico che nel campionato appena trascorso ha riportato in cadetteria il Livorno.

RUMOR GIA’ CONFERMATO – Il possibile arrivo a Catania di Sottil era già nell’aria da parecchi giorni, soprattutto quando l’allenatore piemontese si è separato non senza qualche malumore con la società orobica che avrebbe voluto confermarlo anche in Serie B. Ma il Catania è il Catania, e Sottil non dimentica il suo passato da calciatore in maglia rossazzurra quando militava in Serie A. Proprio Sottil in una recente intervista aveva definito Catania una piazza da allenare “da Serie A” nonostante militi in terza divisione.

IL PASSATO NON SI SCORDA – Andrea Sottil ha sottoscritto un contratto triennale con il Catania, dimostrazione che il club dell’Elefante medita ad un progetto di lunga durata. Domani alle 12.00 in Sala Congressi, a Torre del Grifo Village, l’Amministratore Delegato Pietro Lo Monaco presenterà ufficialmente ai giornalisti l’intero staff tecnico della prima squadra rossazzurra per la stagione 2018/19. Sottil torna così a Catania da allenatore, in quella squadra con cui ha realizzato da calciatore 66 presenze e due reti. Nel recente futuro da tecnico di Sottil, oltre alla citata esperienza toscana, ci sono anche Siracusa, Gubbio, Paganese e Cuneo.

MODULI E PARTENZE – Con l’arrivo di Sottil, il Catania potrebbe definitivamente tornare al consueto 4-3-3, abbandonando il 3-5-2 di Lucarelli, anche se con il Livorno, in diverse occasioni, il tecnico ha utilizzato un più equilibrato 4-2-3-1. Ma il club etneo deve per prima cosa allestire una formazione di primo piano per vincere il campionato senza passare più per quei Play Off risultati fallimentari per due anni consecutivi. Chi saluterà, oltre ai calciatori in prestito ed in scadenza, saranno Bogdan, Semenzato, Barisic, Ripa, Russotto, Caccetta e Pozzebon. Non si muoveranno il portiere Pisseri, i difensori Aya, Blondett e Marchese, i centrocampisti Lodi, Bucolo, Biagianti e Manneh, mentre in attacco rimarranno in Sicilia anche Di Grazia e Curiale.

MERCATO DEI NOMI – Per quanto riguarda gli arrivi, il Catania dovrà fare i conti con i nuovi regolamenti che riducono di fatto le rose ad un massimo di 22 giocatori (limite a cui non fanno riferimento i calciatori nati dopo il 1998). Proprio in quest’ottica il club etneo ha già contrattualizzato alcuni giovani del proprio vivaio: oltre al già conosciuto Kalifa Manneh, il Catania ha ufficializzato anche David Biancola, reduce dall’esperienza a Bisceglie e Potenza, Samuele Bonaccorso (Borgosesia), Alessio Rizzo (Union Feltre) e Simone Schisciano (Potenza). Per l’attacco piacciono i nomi di Pasquale Maiorino ed Abdou Doumbia del Livorno, Matteo Di Piazza del Foggia ed Alessandro Marotta del Siena.