Siena, Calaiò: “Sogno di giocare per il Palermo”

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

La sfida tra Siena e Palermo sarà  una gara speciale per Emanuele Calaiò, palermitano di nascita ma attualmente in forza ai bianconeri.
La punta dei toscani, ai microfoni di Stadionews, svela di continuare a sperare di vestire un giorno la maglia rosanero, senza però distogliere l’attenzione dal presente: “Da Palermo andai via a 12 anni per giocare nel Torino. Ci sono rimasto 6-7 anni, ho guadagnato qualcosa ma sono cresciuto praticamente da solo. Negli anni ho giocato a Napoli, Pescara, Terni, Messina, Siena: ho disputato campionati buoni e meno buoni, conosco bene la Serie B, ho fatto un po’ di gavetta. Tutto questo mi ha fatto maturare. Venti minuti prima che firmassi per il Napoli, mi arrivò la telefonata del Palermo. Io avevo dato la parola a Marino del Napoli e la mantenni, noi palermitani siamo fatti così. Non me ne pento, ma è normale che sogno di giocare nella squadra della mia città . Domenica il Palermo deve vincere per la Champions, noi per la gloria, perchè non vogliamo fare un’altra brutta figura. Vedremo chi avrà  più stimoli. Fare male al Palermo mi dispiacerebbe, è chiaro, ma il mio dovere è fare gol. Gioco contro la squadra della mia città , ci tengo che il Palermo arrivi in alto, ma sono un professionista. Esultanza in caso di gol? Non saprei, certe cose sono istintive.”