Inzaghi lancia la Lazio: «Spero nel terzo posto»

lazio inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio terza e divertente, le parole di Simone Inzaghi che è contento del percorso dei suoi. E poi qualche dichiarazione sul mancato arrivo di Marcelo Bielsa…

Simone Inzaghi porta in alto la Lazio, terza in classifica dopo la vittoria di ieri. Lo stesso Inzaghi ha detto: «Ci speravo nel terzo posto, siamo partiti con qualche difficoltà a luglio. Avevo lasciato a giugno una buona squadra, ci siamo messi bene a lavoro. Adesso dobbiamo fare in modo di rimanere in alto, nelle prime tredici partite siamo stati cinici, compatti e organizzati. Abbiamo perso gare contro Juventus e Milan senza meritarci di perdere. Abbiamo fatto un buon percorso e adesso ci godiamo quanto abbiamo preso. Pensavo di meritarmi la panchina dopo l’anno scorso, ma quando la Lazio mi ha richiamato ho detto sì perché è casa mia».

LA LAZIO DI INZAGHI – «Massima serenità da parte mia se Bielsa fosse venuto alla Lazio, sarei andato alla Salernitana e adesso però mi godo la Lazio. Continuiamo così su questa strada e pensiamo a noi stessi» ha detto Inzaghi a Radio Rai. Poi l’allenatore ha parlato anche del fratello Filippo e di altri temi: «Il Venezia fa bene, la Lega Pro è difficile perché è un campionato ostico, Pippo sta facendo bene e sono contento per lui. Anderson, Keita e Immobile? Sono ragazzi che ascoltano, i primi due li conoscevo già mentre il terzo l’ho voluto fortemente. Sapevo che Immobile era un goleador ma non sapevo fosse così disponibile».