Stadio Lazio, il Comune: «Lotito non è interessato al Flaminio»

Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Stadio Lazio: dopo l’ok del Comune per l’impianto della Roma, il presidente biancoceleste Claudio Lotito si fa avanti. Piena disponibilità da parte del sindaco Raggi, ecco dove potrebbe sorgere lo Stadio delle Aquile

Stadio Lazio: scartata l’ipotesi Flaminio – 1 marzo, 15.17

Daniele Frongia, Assessore allo Sport del Comune di Roma, ha toccato la questione “stadio Lazio” sulle frequenze di Radio Roma Capitale: «In questo momento stiamo lavorando per riqualificare diversi impianti sportivi romani, tra questi il Flaminio è uno dei più importanti. Lotito, mi sembra di aver capito così dalle sue parole, non è interessato allo stadio Flaminio mentre i tifosi stanno firmando delle petizioni per una valutazione dell’utilizzo di questo impianto. Ora, però, è prematuro affrontare la questione».

Stadio Lazio: ok del Comune, se ne parlerà! – 28 febbraio

Non una semplice provocazione, ma qualcosa in più: qualche giorno dopo l’ok della Giunta Capitolina al nuovo stadio della Roma, arriva il via libera del Comune anche alla possibilità di discutere del progetto della Lazio per la costruzione di un nuovo impianto in città. Era stato il presidente biancoceleste Claudio Lotito a farsi avanti con il sindaco Virginia Raggi l’altro giorno e la risposta è stata positiva. «Se il presidente Lotito vuole venire a parlarne, le porte del Campidoglio sono sono aperte», ha detto ieri Paolo Ferrara, capogruppo del Movimento 5 Stelle nel consiglio comunale di Roma. La Lazio in passato aveva già presentato due progetti per la costruzione di un nuovo impianto, nel 2004 e nel 2009, senza però ottenere mai il via libera. Pare che l’intenzione di Lotito sia costruire il nuovo stadio biancoceleste sulla Tiberina, verso il sesto chilometro, lì dove il presidente già dispone di alcuni terreni. Il progetto sarebbe sempre quello dello Stadio delle Aquile del 2004 e del 2009, rivisitato però in chiave moderna.

Stadio Lazio: Lotito si fa avanti…

Ieri è arrivato l’ok del sindaco Virginia Raggi per la costruzione del nuovo stadio della Roma. Attraverso una lungo comunicato stampa sul proprio sito web, Claudio Lotito, patron della Lazio, auspica un simile trattamento anche per quel che riguarda il progetto del nuovo impianto capitolino per i biancocelesti: «A seguito delle dichiarazioni della sindaca Virginia Raggi e del rappresentante della Roma, la Lazio, prende atto con piacere, che sono state superate tutte le remore legate ai vincoli delle sovrintendenze e ai vincoli idrogeologici per la realizzazione dello Stadio della Roma. Siamo fiduciosi e certi che l’intera amministrazione comunale di Roma non creerà discriminazioni tra i cittadini romani in base alla fede calcistica e che Virginia Raggi e la sua giunta sicuramente consentiranno di costruire anche per gli appassionati sostenitori dei colori biancocelesti, il proprio stadio, secondo i propri criteri di localizzazione, di efficienza e di qualità dell’impianto, senza ricorrere allo stratagemma dello Stadio Flaminio che non ha alcun requisito e condizione oggettiva per essere lo stadio della Lazio. Solo tale iniziativa assevererà la volontà da parte delle istituzioni capitoline di intraprendere un percorso di innovazione in linea con i tempi, che proietti finalmente la nostra città, anche nel settore delle infrastrutture calcistiche, nella dimensione internazionale, cosi come sottolineato e richiesto dal Presidente Uefa, non più tardi di pochi giorni fa».