Roma, lo stadio non è più un miraggio: ora c’è ottimismo

Iscriviti
stadio roma
© foto www.imagephotoagency.it

Attesa per venerdì 24 la riunione della Conferenza dei Servizi per il nuovo stadio della Roma: l’iter è a buon punto, regna l’ottimismo

A contribuire all’ottimo stato di forma della Roma, oltre alla vittoria nel derby con la Lazio e l’ottimo piazzamento nel girone di Champions League, ci saranno anche le novità relative allo stato di avanzamento del progetto stadio “Tor di Valle”. Dopo tanta attesa, venerdì ci sarà la decisiva riunione della Conferenza dei Servizi, indetta dalla Regione Lazio. Come ben delineato dall’inchiesta condotta dal Corriere dello Sport, entro domani le Amministrazioni interessate dal progetto – Stato, Regione, Città Metropolitana e Comune – dovranno consegnare i “pareri” richiesti.

Con ogni probabilità, quella di venerdì 24 dovrebbe essere la penultima – a meno che, non si arrivi alla decisione definitiva – occasione d’incontro tra le parti. Il progetto “Tor di Valle” che rappresenta uno dei più lungimiranti piani di lavoro della Capitale, in quanto offre un’importante possibilità di riqualificazione della XXXIX zona di Roma, è uno dei più attesi. Gli impedimenti maggiori riguardano, come ben si sa, la viabilità. Ma l’ottimismo, in questi giorni, sembra regnare sovrano e, se tutto andrà come previsto, Pallotta e i suoi collaboratori contano di procedere nel breve termine con la costruzione, fino all’apertura al pubblico nella stagione 2020-2021. Stando alle ultime indiscrezioni, il progetto sembra aver trovare il parere favorevole dei tecnici di Comune e Regione. Ora spetta alla Conferenza dei Servizi dare il definitivo via libera.