Connettiti con noi

Calcio Estero

Super League, Sgarbi: «Virus che altera una possibilità di bellezza»

Pubblicato

su

Vittorio Sgarbi non si sottrae e tramite i suoi social commenta l’avvento della Super League: le sue dichiarazioni

Vittorio Sgarbi non si sottrae e commenta la nascita della Super League sui suoi social.

«La Superlega non è solo un odiosa manovra economica, e nemmeno qualcosa che riguarda soltanto il calcio. Con questa manovra si mette in gioco l’essenza stessa dello sport, la sua natura umanistica libera e spericolata. La sua formidabile potenza estetica. Nello lo sport non esistono i privilegi di casta, le discriminazioni dovute a poteri dinastici, le selezioni a tavolino. Ogni sportivo, sia nelle competizioni individuali che in quelle di squadra, deve conquistare la vittoria sul campo. Solo sul campo. Con la sua abilità, la sua intelligenza, la sua eleganza, la sua forza, il suo coraggio, il suo istinto. Lo sport nei suoi livelli più nobili può essere altamente spettacolare ma non è mai semplice spettacolo: è arte purissima. La Superlega è un micidiale inquinatore estetico, un virus che potrebbe alterare per sempre una delle più antiche e diffuse possibilità di bellezza».