Connettiti con noi

2014

Tavecchio precisa: «Banane? Mi riferivo ai curriculum»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Le parole del presidente della LND su alcune precedenti affermazioni.

FIGC TAVECCHIO – Hanno fatto scalpore le dichiarazioni di Carlo Tavecchio, che durante l’assemblea della Lega Nazionale Dilettanti ha commesso una gaffe razzista: «Le questioni di accoglienza sono una cosa, quelle del gioco un’altra. L’Inghilterra individua dei soggetti che entrano, se hanno professionalità per farli giocare, noi diciamo che ‘Opti Poba'(calciatore inventato) è venuto qua che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio e va bene così. In Inghilterra va dimostrato il curriculum e il pedigree», aveva dichiarato il principale candidato alla presidenza della FIGC, che poco dopo ha chiarito le sue parole.

LA PRECISAZIONE – «Non ricordo di aver usato il termine “banane”, comunque mi riferivo al curriculum e alla professionalità richiesti dal calcio inglese per i giocatori africani o provenienti da altri paesi. Devono mostrare un curriculum di professionalità altrimenti non vengono accettati. Mi scuso se qualcuno ha considerato offensivo il mio intervento, ma sono impegnato a livello sociale e sul volontariato in Africa», ha dichiarato Tavecchio.