Torino, Gustafson: «Il primo giorno ho pensato di morire»

Torino, Gustafson: «Il primo giorno ho pensato di morire»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Gustafson, centrocampista svedese del Torino, arrivato durante l’ultimo calciomercato dall’Haecken

Gustafson, centrocampista svedese del Torino, arrivato quest’estate dall’Haecken, ha raccontato i suoi primi giorni in granata alla tv svedese Fotbollskanalen. Queste le sue dichiarazioni: «Sono contento di dove vivo, la vita in Italia è abbastanza buona. Il calcio? E’ completamente diverso. Se uno ha giocato sempre in Svezia è normale che abbia bisogno di adattarsi. Già dal primo allenamento mi ero accorto di come fosse tutto differente: era un mercoledi e quel giorno ho pensato di morire»

IL CENTROCAMPISTA CONTINUA«In Italia non devo pensare solo al calcio, ma devo anche imparare la lingua che è importante. Per me è tutto nuovo: squadra, tipo di lavoro, cultura. Questa è una sfida che voglio vincere. Il mio impiego? Contro la Roma il mister mi ha fatto scaldare, ma poi non sono entrato in campo. Quando potrò giocare? E’ difficile da dire, non so quale idea abbia Mihajlovic, ma lo spero vivamente»