VOTI&STATS – I protagonisti del weekend: Maignan, Monterisi e Candreva
Connettiti con noi

News

VOTI&STATS – I protagonisti del weekend: Maignan, Monterisi e Candreva

Pubblicato

su

Antonio Candreva

Ecco i 3 protagonisti della tredicesima giornata del campionato di Serie A: ci sono Maignan, Monterisi e Candreva

I 3 protagonisti della giornata numero 13 della Serie A, presenti nella formazione ideale della settimana presentata da Planetwin365.news, appartengono a squadre che hanno conquistato l’intera posta. I protagonisti sono: Maignan, decisivo con il suo intervento di faccia sull’ultimo assalto di Mandragora il Milan-Fiorentina; Monterisi, autore dell’incursione che negli ultimi secondi ha determinato il successo del Frosinone sul Genoa; Candreva, che ha applicato la legge dell’ex in Salernitana-Lazio con una conclusione da così lontano da avere fatto pensare a molti, Inzaghi per primo, che è il giocatore di una categoria superiore per una formazione ultima in classifica, di conseguenza è a lui che i campani devono affidarsi per nutrire speranze di salvezza. Ma com’è stata finora la stagione dei 3 eroi del weekend? Andiamo a ripercorrerla.

MAIGNAN – La Gazzetta dello Sport ha definito quanto ha fatto sabato sera «La parata dell’anno o quasi». Ci può essere un po’ di fortuna nell’intercettare un pallone in pieno volto, ma Luca Marchegiani in telecronaca ha evidenziato come il francese abbia messo il corpo nel modo giusto (e coraggioso) per coprire al meglio la porta. Sicuramente Milan-Fiorentina è la gemma di un inizio stagione dove, finora, il meglio lo ha fornito nella gara di San Siro con il Psg, quando con un’uscita di altro genere ha indotto Mbappé a sbagliare la giocata decisiva.

MONTERISI – Al pari dei suoi compagni non si può che fare i complimenti al componente di una neopromossa che è decima in classifica e che precede pure la Lazio nella gerarchia regionale. Prima del gol di domenica, fatto da centrale adattato sulla fascia sinistra, aveva faticato soprattutto con Osimhen e Pinamonti, ricevendo proprio prima della pausa un giudizio dalla stampa sportiva di «anello debole della difesa» nel 2-0 patito con l’Inter. Una bella rivincita, non c’è che dire.

CANDREVA – Gli estremi del campionato si toccano nel suo caso e rappresentano il meglio di un percorso problematico anche per lui, oltre che per la squadra. Quando sente aria della sua Roma, il trentacinquenne si esalta: doppietta nella sfida d’esordio all’Olimpico con Mourinho, gol da tre punti contro Sarri. Semplicemente imprescindibile, la sua qualità non ce l’ha nessuno nel contesto granata.