VOTI&STATS – Milan Borussia Dortmund: Calabria e Giroud malissimo negli episodi determinanti
Connettiti con noi

Champions League

VOTI&STATS – Milan Borussia Dortmund: Calabria e Giroud malissimo negli episodi determinanti

Pubblicato

su

calabria

É stata sicuramente una gara piena di cose, forse troppe. E in questo confronto a viso aperto che ha contrassegnato Milan-Borussia Dortmund, i rossoneri hanno avuto la peggio

É stata sicuramente una gara piena di cose, forse troppe. E in questo confronto a viso aperto che ha contrassegnato Milan-Borussia Dortmund, i rossoneri hanno avuto la peggio. Nella velocità sostenuta delle rispettive manovre – solo 16 i falli complessivi – i tiri nello specchio sono stati molti (6-5), le due squadre si sono spartite un legno a testa (Jovic e Fullkrug), il Diavolo ha battuto tantissimi corner inutilmente (10-1): la differenza l’ha fatta l’efficacia delle giocate, a partire naturalmente dagli episodi iniziali: Giroud il suo rigore l’ha calciato malamente, Reus al contrario ha segnato nonostante Maignan avesse intuito la traiettoria del tiro. Nel naufragio della formazione di Pioli spiccano soprattutto 2 giocatori. Entrambi stroncati dal 4,5 in pagella da parte de La Gazzetta dello Sport e del Corriere della Sera. Ecco chi sono.

CALABRIA – Per la testata generalista è «Come un Franciacorta sgasato: prima causa il rigore entrando male e tardi su Bynoe-Gittens, poi sciupa un colpo di testa da due passi, infine chiude in ritardo sul bis tedesco. Da mal di testa». La rosea lo incasella come il peggiore in campo, proponendo un elenco di episodi non esattamente identico: «Il fallo da rigore, il gol mancato di testa, la scelta sbagliata sull’1-2. Bynoe-Gittens lo punta spesso e lo depista».
GIROUD – Per il Corriere la stroncatura va persino oltre il momento del tiro dagli undici metri: «Dopo il rigore, calciato onestamente male, con un tiretto leggibile, insomma non da lui, finisce come in un tunnel buio. Non si riprende più». Gazzetta lo lega a Maignan, un altro dei big che hanno tradito, accomunati nella categoria «gli insoliti sospetti» e lo racconta così: «Il rigore sbagliato è pesante e pare condizionarlo. Non si riprende mai, gira di testa da angolo (centrale) ma non è mai pericoloso».