Champions League, oggi iniziano le qualificazioni alle Coppe
Connettiti con noi

Calcio Estero

Champions League, oggi iniziano le qualificazioni alle Coppe europee: 10 squadre da seguire (per motivi non necessariamente calcistici)

Pubblicato

su

coppe europee

Partono oggi le qualificazioni alla Champions League, Europa e Conference: 10 squadre da conoscere e non per motivi calcistici

Le coppe europee iniziano oggi con i turni di qualificazione alla Champions League, Europa League e Conference. Un turno che vede scendere in campo squadre che sono alla profonda periferia d’Europa, ma non per questo, meno degne di essere raccontate, come fatto in un bel thread su X dal podcast Sweeper. Di seguito 10 delle squadre più strane, simpatiche e matte che prenderanno parte a queste qualificazioni di Champions League, Europa e Conference.

STJARNAN, ISLANDA

La squadra islandese negli ultimi anni è diventata virale grazie alle particolari coreografie dei giocatori nelle loro esultanze: la pesca d’altura, il bagno, la bicicletta e l sparatoria (con finale ovviamente drammatico). Questo però appartiene al passato: il loro tecnico, Rúnar Páll Sigmundsson, gli ha detto di darci un taglio e concentrarsi sul calcio. Ma le loro esultanze ci mancheranno.

MILSAMI ORHEI, MOLDAVIA

Il proprietario di questo club moldavo è uno dei personaggi più caratteristici del calcio est europeo. Si dice che Ilan Shor avrebbe orchestrato insieme a dai complici una truffa ai danni della banche moldave: avrebbe fatto infatti sparire un miliardo di dollari, corrispondenti al 12.5% del PIL nazionale.

BRUNO’S MAGPIES, GIBILTERRA

Il sogno di tutti noi: un gruppo di amici che si ritrovano a bere una birra al Bruno’s Bar e poi arrivare a giocare nelle competizioni europee. L’allenatore della squadra, Mick Embleton, ha accettato di allenarli solo a condizione che il nome della squadra includesse Magpies, il soprannome del Newcastle, la sua squadra del cuore.

VIKINGUR, FAR-OER

I faroensi sono la squadra che rappresenta il nucleo più piccolo di questa competizione europea: la squadra infatti gioca nel villaggio di Norðragøta, appena 640 abitanti. Solo il Loughgall in Irlanda del Nord, potrebbe portargli via questo primato: 282 abitanti.

TALLINA KALEV, ESTONIA

Una delle 17 debuttanti in questa stagione nelle coppe europee e hanno un interessante crossover tra campo e dirigenza: l’ex Liverpool Ragnar Klavan è sia difensore che presidente del club dal 2016.

MARSAXLOKK, MALTA

La squadra di un piccolo villaggio di pescatori nel sud dell’isola, nel 2003 provò il grande colpo di mercato cercando di ingaggiare Paul Gascoigne nel 2003. Offerta di 12 mila sterline al mese, ma Gazza disse di no. Ma sognare non costa niente.

TIKVESH, MACEDONIA DEL NORD

I tifosi di questo club, che ha vinto la coppa nazionale per la prima volta nella loro storia la scorsa stagione, sono un gruppo pieno di inventiva. Nel 2021, per assistere ad una partita contro lo Struga e visti i limitati posti in tribuna, hanno noleggiato una barca per assistere alla partita dal lago Ocrida, adiacente allo stadio. Ma quanto deve essere bello uno stadio che si affaccia su un lago?

UE SANTA COLOMA, ANDORRA

Di loro avevamo parlato un mesetto fa: campioni di Andorra per la prima volta, i tifosi si vestono da scoiattoli e una volta hanno indossato una maglia ispirata a Dragonball… insomma, la vostra nuova squadra preferita!

TROMSO, NORVEGIA

La squadra più a nord di questa annata europea: così a nord che dal 22 maggio e fino al 22 luglio la luce diurna è continua per 24 ore.

TRANSINVEST, LETTONIA

La squadra lettone ha poco meno di tre anni ed è già pronta al debutto europeo. Fondata da una società di logistica, la TransINVEST. Nel campionato lettone i rivali più agguerriti sono quelli dell’Hegelmann Lituanen, sponsorizzati da una compagnia di trasporti: le loro partite? “El Logistisco