Altafini: «Ora ‘Core ‘ngrato’ è Higuain»

39
higuain juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Josè Altafini, ex calciatore tra le tante anche di Napoli e Juventus, ha commentato la sfida tra i due club di domani sera facendo riferimento al suo trasferimento ai bianconeri nel 1972

Vecchia gloria del nostro calcio, Josè Altafini in passato ha indossato i colori di Napoli Juventus, rendendosi protagonista, tra le altre cose, anche del trasferimento ai bianconeri proprio al termine del suo percorso in azzurro, scelta che gli valse il soprannome di Core ‘ngrato. Ai tifosi nostalgici il caso Higuain ha ricordato proprio questo discusso trasferimento dell’estate 1972. In un’intervista a Radio Crc, l’ex attaccante italo-brasiliano ha menzionato proprio questa vicenda commentando la sfida tra le due squadre di domani sera.

UN CALCIATORE DEVE… – «Un calciatore deve tifare per la squadra in cui gioca e gioire dei successi che raggiunge. Deve esultare se segna contro una ex squadra, se non lo facesse mancherebbe di rispetto ai suoi nuovi tifosi».

‘CORE ‘NGRATO –  «Da Napoli non me ne sono voluto andare, me l’hanno lasciato fare. All’inizio mi voleva la Fiorentina, poi la Roma e rifiutai entrambe le squadre. Dopo si propose la Sampdoria e infine la Juventus. Ora non mi chiamano più core ‘ngrato perché Higuain ha preso il mio posto. Non tifo nessuna delle due squadre, tifo Barcellona, ma sono contento quando vince il Napoli perché mio figlio è napoletano e tifoso del Napoli».

Condividi