Ag. Badelj: «Milan nostra prima opzione». Addio Viola?

98
badelj fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente del centrocampista croato: «Nessuna proposta di rinnovo, ma quasi sicuramente andrà via». Oggi conferma: «Milan nostra prima opzione»

AGGIORNAMENTO 8 NOVEMBRE: BADELJ VUOLE IL MILAN, LA CONFERMA – Il procuratore di Badelj è stato chiaro: al 90% non prolungherà il proprio contratto con la Fiorentina. La novità, però, è rappresentata dalle dichiarazioni del procuratore Dejan Joksimovic ai microfoni di MilanNews: «Il Milan è la nostra prima opzione. Con l’arrivo dei nuovi proprietari nel club rossonero non sappiamo se anche per loro Badelj sia la prima scelta. In tal caso possiamo anche rivolgerci ad altri club». Badelj non rinnoverà con la Fiorentina e vuole il Milan: i rossoneri saranno dello stesso avviso o si lasceranno sfuggire questa occasione di calciomercato?

La Fiorentina non sembra aver ingranato in questo avvio di stagione, e anche ieri contro la Sampdoria non è riuscita ad ottenere i tre punti nonostante abbia creato molte occasioni e tenuto il possesso palla. Tra gli altri, neanche Milan Badelj ha brillato, ma il suo agente Dejan Joksimovic è intervenuto per difenderlo: «Fischi? I tifosi viola possono fare quello che vogliono – esordisce ai microfoni di firenzeviola.it – ma al momento Badelj è un giocatore superiore rispetto al livello della Fiorentina intesa come squadra. E’ proprio per questo che molti club europei sono fortemente interessati a lui».
RINNOVO – Ha fatto molto discutere in questi giorni anche la questione legata al rinnovo del suo contratto. Sembra che Badelj abbia rifiutato una proposta dal club gigliato, ma l’agente fa chiarezza: «Assolutamente no. Ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna proposta di rinnovo da parte della Fiorentina. In ogni caso, al 90% Badelj non prolungherà il suo contratto coi viola per varie ragioni». Joksimovic assicura poi che questo non influirà sulla qualità delle sue prestazioni: «Milan ha sempre dato e darà sempre il 100% per la Fiorentina. Parliamo di un professionista serio e tutto il resto sono sciocchezze. In passato – ricorda – ha onorato la maglia sia alla Dinamo Zagabria che all’Amburgo, nonostante se ne sia andato poi a fine stagione, a un anno dalla scadenza del contratto».

Condividi