Burdisso: «Con Juric il Genoa ha il suo Bielsa»

67
burdisso
© foto www.imagephotoagency.it

Nicolas Burdisso racconta il suo Genoa ricco di argentini, una squadra in grado di rivitalizzare chiunque e che ha trovato un’arma in più

Il Genoa degli argentini ha come punto di riferimento Nicolas Burdisso. Primo in classifica in Serie A il Grifone sfrutta l’aver cambiato poco sul calciomercato e il lavoro degli ultimi anni, con Juric che, a detta del difensore, ha portato entusiasmo e carica agonistica al Genoa. La partenza è bella e non pericolosa, continua il sudamericano, Gasperini ha dato molto ma Juric è ugualmente condottiero. «Nessuna squadra in Serie A rivitalizza giocatori come il Genoa. Juric come Bielsa pretende la stessa intensità anche se il nostro mister è meno estremo, anche se si somigliano» afferma Nicolas Burdisso, che non rinuncia a elogiare anche il vecchio tecnico Gasp.

IL GENOA SECONDO BURDISSO – Due partite e due rimonte per il Genoa, sembra quasi un marchio di fabbrica per i rossoblu, ma Burdisso guarda avanti e pensa solo ai prossimi obiettivi: «Vogliamo fare meglio dell’anno scorso, inoltre vogliamo giocare ovunque allo stesso modo». Con la Fiorentina sarà una sfida ardua, continua l’ex interista, ci sarà da lottare molto ma il Genoa è tranquillo e sa di potersela giocare. L’intervista di Burdisso a La Gazzetta dello Sport si chiude con un particolare interessante sui tiratori di calci piazzati: «Al Genoa abbiamo Lazovic che è un gran crossatore, poi molti buoni colpitori. Un anno all‘Inter però c’erano Mihajlovic, Stankovic, Figo, Veron e Adriano. Era bellissimo, segnai 6 gol».

Gianmarco Lotti
Giornalista sportivo toscano vivente, amante del calcio come cultura. Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.
Condividi
Articolo precedente
watfordDe Paul: «Con l’Udinese a San Siro, che emozione»
Prossimo articolo
sarri-napoli-fuma-agosto-2016-ifaCaro biglietti: a Napoli storcono il naso