Closing Milan, Sino Europe: se slitta, Berlusconi vuole una penale

283
Vangioni
© foto www.imagephotoagency.it

Closing Milan: e se alla fine restassero tutti? Continuano i dubbi di Berlusconi sulla cessione del club, possibile una proroga ma non superiore a un mese

CLOSING MILAN: IMPORTANTI NOVITÀ, 1 DICEMBRE – Stando a Il Corriere dello Sport se domani non verranno presentate garanzie per i 420 milioni di euro utili per prendere le azioni del Milan, allora non sarà più possibile fare il closing il 13 dicembre. La procedura non è semplice e a renderla più complicata è la penale a cui sta pensando Silvio Berlusconi: un milione di euro di caparra in più per ogni giorno di proroga del closing (considerando che verrebbe spostato di quasi 100 giorni, il conto si fa da sé).

CLOSING MILAN, 30 NOVEMBRESino Europe Sports prosegue spedito per la chiusura della trattativa, il consorzio cinese infatti vuole versare a Fininvest un altro assegno che avrebbe la forma di una nuova caparra dopo quella da cento milioni di euro già pagata tempo fa. La somma anche stavolta dovrebbe essere ingente (tra cinquanta e cento milioni di euro) e sarebbe simbolo della volontà dei cinesi di chiudere il prima possibile. Sino Europe (con Fassone a tenere le fila in Italia) lavora per ottenere le autorizzazioni fiscali e burocratiche del governo cinese per portare capitali in Italia, come scrive La Gazzetta dello Sport. Tutto questo verrebbe fatto sia per cancellare ogni dubbio riguardo la trattativa, sia per avere più libertà d’azione.

CLOSING MILAN: COMUNICATO FININVEST, 29 NOVEMBRE – Fininvest va avanti nella trattativa in attesa di segnali confortanti dalla Cina. E’ stata convocata infatti per il prossimo 13 dicembre, data in cui ci dovrebbe essere – se arriveranno i 420 milioni di euro necessari alla chiusura dell’operazione – l’assemblea dei soci. Questo il comunicato: «AC Milan informa che, in considerazione di quanto comunicato alla società dall’azionista di maggioranza Fininvest S.p.A., l’assemblea dei soci avrà luogo in seconda convocazione il 13 dicembre 2016 alle ore 10.30 presso Casa Milan (via Aldo Rossi 8, Milano)».

AGGIORNAMENTO 28 NOVEMBRE, CLOSING MILAN: LE ULTIMISSIME – Arrivano nuovi dettagli sul futuro societario del Milan. La televonela del closing potrebbe protrarsi ulteriormente di circa 30-45 giorni. Il prossimo 13 dicembre sono attesi 420 milioni da Pechino, soldi necessari all’acquisto del Milan da parte di Sino Europe Sports ma i problemi burocratici sembrano bloccare questo enorme trasferimento di denaro e sembra rinviare questo ‘benedetto’ closing. Secondo “Sky SportBerlusconi potrebbe concedere una proroga di un mese, mese e mezzo, solo a determinate condizioni: per ottenere il rinvio, i cinesi dovranno fornire delle garanzie e dimostrare a Fininvest che i 420 milioni di euro per l’acquisto del Milan ci sono; dovranno essere versati a garanzia altri 50-100 milioni da scontare dal totale e a fondo perduto (se non si dovesse chiudere l’operazione sarà incassata da Fininvest, come i precedenti 100 milioni); bisognerà discutere delle richieste di Berlusconi che vuole restare come presidente onorario con poteri decisionali sul mercato e non solo di facciata.

Closing Milan: le ultimissime notizie. Ancora nubi all’orizzonte e nessuna schiarita sul fronte societario rossonero. Il Milan è in attesa di conoscere il suo futuro e il 13 dicembre si avvicina ma la fumata bianca sembra essere ancora lontana. Il fatto che non siano ancora arrivate le autorizzazioni di Pechino per il trasferimento dei 420 milioni necessari all’acquisto da parte del fondo d’investi­mento Sino­ Europe Sports ha alimentato una serie di dubbi, sfociati nelle dichia­razioni di Berlusconi che non ha escluso una permanenza con un Milan tutto italiano.
CLOSING MILAN: LE ULTIMISSIME – Secondo “La Gazzetta dello Sport” infatti sono tanti i dubbi ancora irrisolti: il regista dell’acquisizione, Li Yon­ ghong, non è un personaggio di primo piano della finanza cinese; i nomi degli investitori non sono ancora ben noti; l’acquirente è un fondo e non una realtà industriale. Dalle due parti filtra ancora ottimismo ma il 13 dicembre è vicino. Sino Europe Sports non ha chiesto proroghe ma Fininvest potrebbe concedere una ulteriore proroga, di un mese al massimo, in caso di adeguate garanzie. Berlusconi intanto è tornato in contatto con Mr. Bee: semplici saluti? Al momento sembra di sì ma mai dire mai. Berlusconi e Galliani intanto lavorano per il closing ma il presidente lascia trapelare dei dubbi (perché devo vendere?), e l’ad ieri in Lega si è lasciato scappare qualche battuta lascian­do intendere che il closing non è poi così scontato.

Condividi