Corvino: «Jovetic? Ecco perché è saltato. Su Badelj…»

82
© foto www.imagephotoagency.it

Pantaleo Corvino, direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina, esalta la famiglia Della Valle e parla anche del mercato dei viola

Nuove dichiarazioni provenienti da casa Fiorentina. Dopo le parole di Mauro Zarate che ha chiesto più spazio e dopo le dichiarazioni del difensore Davide Astori che ha parlato della sua esperienza a Firenze ma non solo, arrivano anche le parole del direttore generale dell’area tecnica della Fiorentina, Pantaleo Corvino. Il dirigente, tornato a Firenze dopo l’addio dato nel 2012, ha parlato delle ambizioni dei Della Valle e dei programmi futuri della Fiorentina.

LE DICHIARAZIONI – Queste le parole di Pantaleo Corvino in una anticipazione di un’intervista che andrà in onda nel programma ‘Viola d’amore‘ sull’emittente televisiva ‘Rtv 38‘: «Obiettivi? C’è grande entusiasmo. Andrea Della Valle ha lo stesso mio entusiasmo e la stessa voglia di alzare al cielo qualche trofeo con la Fiorentina: è questo il nostro grande obiettivo. C’è voglia di fare bene e c’è voglia di vincere. I Della Valle, posso garantire, hanno voglia di fare qualcosa di importante, qualcosa di calcisticamente importante per la città di Firenze. C’è voglia e desiderio da parte dei Della Valle e stiamo lavorando tutti in questa direzione». La Fiorentina vuole alzare al cielo un trofeo. La palla passa a Sousa e ai suoi ragazzi.

IL MERCATO – Prosegue Corvino parlando di Sousa, di Pepito Rossi e di Jovetic: «Sousa? Ho voluto dare continuità e sono soddisfatto dei suoi sforzi. Dobbiamo ritrovare attraverso il lavoro quello che abbiamo perso per vari motivi, mantenendo l’umiltà. Pepito Rossi? Dispiace sempre quando un grande calciatore va via ma penso sia stata la cosa giusta da fare. Badelj? Non mi piace che gli agenti dei giocatori parlino troppo, chi vuole essere vicino alla Fiorentina deve cercare di parlare più con noi che all’esterno. Jovetic? Non rientrava nei nostri piani ma era una possibilità che si è aperta. Poi il presidente dell’Inter lo ha tolto dal mercato e l’affare è saltato. Se arriva a gennaio? Pensiamo solo al presente».

Condividi