Dainelli: «Il Chievo è una seconda Fiorentina»

63
chievo radovanovic
© foto www.imagephotoagency.it

La Fiorentina compie novanta anni e sfida il Chievo di Dario Dainelli, bandiera dei toscani e oggi in campo coi clivensi: «Non molliamo mai anche se i viola sono abili nel palleggio»

Fiorentina – Chievo in Serie A è la gara di Dario Dainelli, bandiera viola adesso in gialloblu. Il difensore è ancora molto legato alla Fiorentina ed è stato inserito anche nella hall of fame viola, tra l’altro Dainelli è dell’idea che tra toscani e veneti ci sia qualche similitudine: «Il Chievo è diventato una seconda Fiorentina, una piccola organizzata come una grande». Il centrale toscano è tornato a giocare dopo la rottura del crociato e lo ha fatto a tempo record, Dainelli afferma che con la volontà si può far tutto e lui ha ancora voglia di giocare.

FIORENTINA CONTRO CHIEVO – Dainelli poi fa coming out, lui è stato tifoso dell’Inter da piccolo ma adesso è anche un po’ viola: dice di essere ancora legato a Toni e Mutu e di aver amato calcisticamente Baggio, Antognoni e Batistuta. Ringrazia anche Corvino: «Mi seguì come un padre, ogni tanto facevo qualche stupidata e mi stava dietro». Infine c’è da fare un pronostico sulla partita dell’Artemio Franchi e a La Gazzetta dello Sport l’ex gigliato conclude così: «La Fiorentina è abile nel palleggio e gioca in un giorno storico. Noi non molliamo mai».

Gianmarco Lotti
Giornalista sportivo toscano vivente, amante del calcio come cultura. Nel 2010 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1989 stilata da Don Balón.
Condividi
Articolo precedente
calciomercato roma taiderTaider – Roma: è lui il sostituto di Vainqueur?
Prossimo articolo
gomisTorosidis – Bologna: insidie greche e turche