Donnarumma-Milan, Raiola svela: «Non per soldi, per principio!»

donnarumma italia
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente di Gianluigi Donnarumma, Mino Raiola, svela i motivi del no al rinnovo con il Milan: tra cui anche un ultimatum mal digerito…

La notizia degli ultimi giorni di calciomercato è stata senza alcun dubbio la mancata intesa tra il Milan e Gianluigi Donnarumma per il rinnovo contrattuale dell’estremo difensore rossonero. Il portiere del Milan, infatti, ha deciso di non rinnovare il contratto con i rossoneri in scadenza nel 2018. Una decisione ufficiale, comunicata dallo stesso Donarumma ai dirigenti del Milan attraverso la posizione del suo agente Mino Raiola. E iniziano a essere svelati i primi retroscena del mancato sì alla trattativa. Secondo quanto ha raccontato il potente procuratore Raiola ai suoi amici più stretti e fidati, come riportato dal Corriere dello Sport, «è stato un problema di tempo e di principio». Raiola, insomma, non avrebbe gradito l’estrema pressione del duo dirigenziale Fassone e Mirabelli che attendevano una risposta entro e non oltre il 13 giugno. Mentre Raiola, così come Donnarumma, volevano più tempo per capire le ambizioni del nuovo Milan cinese già molto attivo in fase di mercato. Il Milan non ha concesso un’apertura in termini di tempo per la risposta: da qui, secondo Raiola, la decisione dell’addio al Milan.

Condividi