Higuain – Napoli: retroscena della rottura con i compagni

157
© foto www.imagephotoagency.it

Si avvicina la gara tra Juventus e Napoli e Gonzalo Higuain ovviamente è il giocatore di cui si parla di più. Però sotto il Vesuvio non lo odiano tutti, gli ex compagni ad esempio…

AGGIORNAMENTO: QUEL RETROSCENA SULL’ADDIO DI HIGUAIN AL NAPOLI – Non tutto rose e fiori il rapporto di Gonzalo Higuain con gli ex compagni però. Come riportato dall’edizione odierna di La Repubblica, un retroscena sull’addio di Higuain dal Napoli fa luce sul fatto che alla base del trasferimento del Pipita alla Vecchia Signora ci fossero alcuni attriti mai ricomposti con alcuni dei suoi compagni di squadra al Napoli. Il motivo di un aut-aut del Pipita sarebbe riconducibile ad una presunta fronda nei confronti della società che avrebbe fatto trovare Higuain isolato rispetto agli altri compagni che avrebbero firmato il rinnovo almeno per un altro anno.

Gonzalo Higuain è il più atteso per la gara di domani sera tra la Juventus e il Napoli, anticipo dell’undicesima giornata di Serie A. Il Pipita non si è lasciato bene con i tifosi del Napoli ma, anche se è strano da dire, non tutti sotto il Vesuvio odiano calcisticamente la punta argentina. I tifosi sono rimasti delusi e si sentono traditi: c’è chi ha cancellato dei tatuaggi, chi ha bruciato la maglia dell’ex numero nove azzurro, chi lo ha offeso pesantemente sui social e non solo. Ma tra gli ex compagni questi sentimenti non si avvertono, anzi.

ODI ET AMO – Hanno dato una grossa mano a smorzare la tensione le parole di Maurizio Sarri che ha detto di vedere in Higuain “un figlio che ti ha fatto incazzare“. Nelle file del Napoli però non c’è astio per il Pipita perché, a quanto riporta La Gazzetta dello Sport, lo spogliatoio sapeva che in estate sarebbe andato via. Sarri stesso non è rimasto in contatto con l’attaccante ma comunque tra i due c’è stima reciproca e di certo i sentimenti non sono negativi. Insomma, tra Higuain e il Napoli, inteso come SSC Napoli, saranno abbracci e baci. Con i tifosi un po’ meno.

Condividi