Honvéd, Lanzafame segna a raffica ed entra nella storia

65
gascoigne
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo un lungo girovagare per lo stivale, Davide Lanzafame ha trovato la sua dimensione in Ungheria, nell’Honvéd. E’ già entrato nella storia del club

Nel giugno del 2017 esordì ventenne nella Juventus che si apprestava a riconquistare la Serie A dopo una stagione di purgatorio in Serie B. Da allora gli addetti ai lavori cominciarono a parlare di Davide Lanzafame come un predestinato, uno dei migliori prospetti del calcio nostrano. Memorabile il titolo di un giornale, che lo ergeva a addirittura a successore di Cristiano Ronaldo. Da allora tanto è cambiato: il giocatore classe ’87 ha fatto la spola tra Serie A e B non ottenendo grandi risultati oltre alle 10 reti segnate con la maglia del Bari in cadetteria nella stagione 2007/08.

IL RECORD – Ora Lanzafame gioca in Ungheria, nell’Honvéd, compagine in cui aveva già militato nei primi sei mesi del 2013 segnando 5 reti in 10 gare. Questa volta, però, l’ex Juve ha iniziato la stagione con gli ungheresi ed il risultato è finora strepitoso: le 7 reti messe a segno nelle prime 8 giornate fanno di lui il capocannoniere della squadra di Budapest e dell’intera Nemzeti Bajnokság I, la prima divisione di calcio ungherese. Non è tutto: le setti reti sono state siglate di fila in sette gare: un record che solo altri sette giocatori del club erano riusciti a raggiungere in passato.

Dopo aver fatto bene nella prima esperienza del 2013, Lanzafame è riuscito a migliorare il suo score tanto da entrare nella storia del club, uno dei più importanti della nazione.

Condividi