Juventus – Sampdoria (4 a 1): pagelle e tabellino

1501
higuain lione juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A 2016/2017, decima giornata, Juventus – Sampdoria: risultato, formazioni ufficiali, pagelle e tabellino della partita, info streaming e precedenti

Juventus – Sampdoria: tabellino

MARCATORI: 4′ Mandzukic (J), 9′ Chiellini (J), 57′ Schick (S), 65′ Pjanic (J), 87′ Chiellini (J)
AMMONITI: Silvestre (S)Barreto (S), Cigarini (S)
ESPULSI: –
ARBITRO: Russo

Juventus – Sampdoria: pagelle e sintesi

JUVENTUS (4-3-3): Neto 6; Dani Alves 6, Bonucci 6, Chiellini 7, Evra 5.5 (40′ Alex Sandro 6); Pjanic 6.5 (82′ Asamoah s.v.), Khedira 6, Marchisio 6.5 (72′ Lemina 6); Cuadrado 7, Mandzukic 7, Higuain 5.5. A disposizione: Audero, Loria, Benatia, Barzagli, Rugani, Lichtsteiner, Hernanes, Kean, Sturaro. Allenatore: Allegri 7.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni 5; Sala 5.5, Silvestre 5, Skriniar 5, Regini 5; Barreto 5.5 (74′ Djuricic s.v.), Cigarini 6, Praet 6.5; Alvarez 5.5; Budimir 5 (61′ Quagliarella 5.5), Schick 6.5 (61′ Muriel 6). A disposizione: Tozzo, Amuzie, Krajnc, Pereira, Eramo, Palombo, Fernandes, Torreira, Linetty. Allenatore: Giampaolo 4.5.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

Patrice Evra 5.5: Certo, si dirà che ha giocato poco e quindi è meno giudicabile ma è anche l’unico che dà l’idea di essere veramente in sofferenza. Non sono più i bei tempi di due anni fa e si vede eccome. Non sfigura ma in mezzo allo strapotere tecnico, tattico e fisico della Juventus è l’unico a parere in difficoltà. La condizione poi non lo aiuta e infatti Allegri è costretto a toglierlo dopo quaranta minuti.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

Mario Mandzukic 7: Passano quattro minuti e lui si sblocca, dimostrando di non essere una punta qualsiasi ma di meritarsi eccome la maglia da titolare con la Juventus. Sul cross da destra di Cuadrado domina e fa subito sentire la sua presenza alla difesa da villeggiatura della Sampdoria. Ci prova, lotta, sgomita e dà l’idea di essere l’unico nella Juventus a non giocare con una certa dose di supponenza, grosso limite bianconero. Manduzkic migliore in campo assieme a Chiellini, che segna un’inedita doppietta.

SAMPDORIA – IL PEGGIORE

Christian Puggioni 5: Non dà mai l’impressione di essere attentissimo perché è vero che sui primi due gol non è sua la colpa, ma in entrambi i casi dà l’idea di non aver troppo coraggio in uscita e di essere inchiodato sulla linea di porta. Il tris di Pjanic poi, nel momento cruciale dell’incontro, è un gentile omaggio di Puggioni al quale scappa la palla di mano. Non gli porta bene lo Juventus Stadium, adesso è arrivata la certezza. Mezzo voto in più per la parata su Higuain.

SAMPDORIA – IL MIGLIORE

Denis Praet 6.5: Uno spettro si aggira tra i bianconeri, nessuno riesce a prenderlo. Si chiama Praet e finora nessuno si era accorto a Genova di quanto fosse forte. In una serata in cui Giampaolo sembra giocare al ribasso, tira fuori Praet mezzala e mostra alla Serie A uno dei talenti più sottovalutati nel sopravvalutato calcio belga. Se nella prima frazione è timido ma tra i migliori, nella ripresa fa un grande sprint sul gol di Schick. Ampiamente promosso.

Di seguito la sintesi di Juventus – Sampdoria, uno degli otto posticipi di stasera per la decima giornata di Serie A. Si è giocato allo Juventus Stadium di Torino e la Juve ha potuto allungare ancora in testa in classifica vincendo 4-1.

PRIMO TEMPO – La prima frazione vede i bianconeri al momento in vantaggio per 2 a 0, gol di Mandzukic e Chiellini. La prima marcatura arriva al quarto con un tocco di Mandzukic su un cross da destra di Cuadrado, con la difesa della Sampdoria ferma a guardare. Il secondo gol è molto simile: cinque minuti più tardi Pjanic batte un angolo perfetto per Chiellini, zuccata vincente e gol del raddoppio. La Juventus domina, la Sampdoria praticamente è tutta in un tiro di Schick deviato in angolo da Neto.

SECONDO TEMPO – La Juve e la Samp iniziano la ripresa bloccate tatticamente e la gara è noiosissima, ma al 57′ Chiellini sbaglia un appoggio e Praet si invola verso la porta, crossa basso in mezzo e trova il sinistro vincente di Schick che accorcia le distanze. Quando sembra che la Samp possa tirare fuori la testa, Pjanic la chiude a venticinque dalla fine. Su un batti e ribatti con protagonisti Cuadrado e Puggioni, il bosniaco prende la palla dopo una papera del portiere e la mette in gol per il 3-1. A un quarto d’ora dalla fine però Puggioni si riscatta in minima parte andando a parare un bel tiro di Higuain da distanza ravvicinata. La gara però si chiude sul 4-1 perché Chiellini si toglie lo sfizio di mettere a segno la sua seconda doppietta in A: punizione da destra, sul filo dell’offside il Chiello si stacca dalla linea doriana e batte un Puggioni rimasto fermo sulla linea.

ANALISI – Una Juventus arrembante e una Sampdoria con la testa altrove, forse ancora al derby. Benissimo i padroni di casa che, escluso il sussulto a inizio ripresa, la chiudono in nove minuti, in pratica nemmeno il tempo di cuocere dei fusilli. Male Giampaolo con scelte scellerate che stendono un tappeto rosso alla Vecchia Signora, ma in effetti non sono queste le gare da vincere per il Doria.

Juventus – Sampdoria: formazioni ufficiali

Confermato quanto previsto nelle ore precedenti alla partita: la Juventus si mette in campo con Mandzukic e Higuain in attacco. Neto sostituirà Buffon in porta e se la vedrà con l’altro estremo difensore di riserva, quel Puggioni che ha tolto il posto a Viviano. Passando alla Sampdoria Giampaolo lascia fuori Quagliarella e lancia nella mischia Budimir.

JUVENTUS (4-3-3): Neto; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Evra; Pjanic, Khedira, Marchisio; Cuadrado, Mandzukic, Higuain. A disposizione: Audero, Loria, Benatia, Barzagli, Rugani, Lichtsteiner, Alex Sandro, Hernanes, Lemina, Asamoah, Kean, Sturaro. Allenatore: Allegri.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Cigarini, Praet; Alvarez; Budimir, Schick. A disposizione: Tozzo, Amuzie, Krajnc, Djuricic, Pereira, Eramo, Palombo, Fernandes, Torreira, Linetty, Quagliarella, Muriel. Allenatore: Giampaolo.

Juventus – Sampdoria: probabili formazioni e pre-partita

SAMPDORIA, PUGGIONI E LA MALEDIZIONE STADIUMChristian Puggioni è il portiere della Sampdoria che stasera giocherà dal primo minuto (e curiosamente sfiderà l’altro portiere di riserva, Neto). Puggioni ha detto in un’intervista che ha ricordi non troppo buoni legati allo Juventus Stadium: da lì è iniziata la sua odissea al Chievo e lì avrebbe dovuto esordire con la Samp se la società non avesse fatto altre scelte.

JUVENTUS, ALLEGRI IN CONFERENZA: «ECCO L’ATTACCO» – Massimiliano Allegri ha svelato le carte in conferenza stampa soprattutto per il reparto offensivo dei suoi. Il tecnico in sala stampa ha promosso titolari Higuain e Mandzukic e ha detto anche: «La Juventus sta facendo un buon percorso, siamo primi in campionato e in Champions League. Ci vuole molta calma, equilibrio e bisogna arrivare in fondo alla stagione».

SAMPDORIA, GIAMPAOLO IN CONFERENZA: «ARBITRAGGIO EQUO»Marco Giampaolo in conferenza stampa ha provocato un po’ parlando dell’arbitraggio e dicendo di aspettarsi una direzione equa dopo le polemiche di San Siro. Il derby ormai è il passato, dobbiamo pensare alla gara con la Juventus cercando di recuperare energie fisiche e mentali» ha detto il tecnico doriano.

Per quanto concerne le formazioni possibile turno di riposo per Gigi Buffon con Neto probabile titolare. Come annunciato da Allegri in conferenza stampa in attacco ci saranno Higuain e Manduzkic. Nella Sampdoria può essere il momento di Praet che dovrebbe prendere il posto di uno tra Linetty e Barreto con Bruno Fernandes avanti su Alvarez per una maglia da titolare sulla trequarti. In attacco spazio a Muriel e a Budimir.

JUVENTUS (3-5-2): Neto; Benatia, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Higuain, Mandzukic. A disposizione: Buffon, Audero, Evra, Rugani, Chiellini, Dani Alves, Asamoah, Sturaro, Marchisio, Lemina, Cuadrado, Kean. Allenatore: Allegri

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Linetty, Barreto, Torreira; Praet; Budimir, Muriel. A disposizione: Tozzo, Amuzie, Krajnc, Pedro Pereira, Eramo, Palombo, Fernandes, Cigarini, Alvarez, Quagliarella, Schick. Allenatore: Giampaolo

Juventus – Sampdoria Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20:45 in diretta tv sulle frequenze satellitari di Sky Sport ed in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, in streaming su piattaforme pc, smartphone e tablet Sky Go e Premium Play. Per quanto concerne le sfide in terra piemontese le due squadre si sono affrontate l’ultima volta nell’ultima giornata dello scorso anno quando la Juve travolse la Samp 5-0 e alzò lo Scudetto di fronte al suo pubblico. L’ultima vittoria Samp risale all’era Delio Rossi quando una doppietta di Icardi permise ai genovesi di violare lo Stadium.

Condividi