Allianz Stadium? Alla Juve non andrebbe nemmeno un euro…

© foto www.imagephotoagency.it

La tana della Juve potrebbe presto cambiare nome e diventare Allianz Stadium. Ma nelle casse bianconere non entrerebbe nemmeno un euro…

Sarà, forse, Allianz Stadium. Ma alla Juventus, in fondo, ben poco cambia. L’annosa ricerca riguardante i cosiddetti “naming rights” dell’attuale Juventus Stadium pare essere arrivata ad un punto di svolta, però del tutto ininfluente alle casse bianconere. La dirigenza della Vecchia Signora, infatti, non è la protagonista principale in questa caccia al tesoro che dura ormai da nove anni: i diritti sul nome dell’impianto li ha già ceduti, e in maniera anche piuttosto remunerativa, nel lontano 2008. A chi? Alla Sportfive, società internazionale che si occupa di marketing sportivo, che li ha pagati la bellezza di 75 milioni. Ben 42 versati al momento dell’accordo ed utilizzati per parte dei lavori di costruzione dell’avveniristica struttura, i restanti 33 da pagare diluiti sui successivi quindici anni. Spettano dunque a questa azienda oneri ed onori in tema di sponsor interessati a dare il proprio nome allo Stadium. Gli accordi con il club di corso Galileo Ferraris prevedono infatti che qualora la Sportfive da qui al 2023 realizzi dalla vendita dei “naming rights” dai 75 ai 100 milioni di euro, questi finiscano per intero nelle sue casse. Introiti che andrebbero equamente spartiti tra le parti, invece, per tutto il guadagno che ecceda la quota di 100 milioni appunto. E secondo quanto trapela dell’accordo in rampa di lancio con Allianz, questo dovrebbe fruttare alla Sportfive “appena” tre milioni all’anno per i prossimi cinque anni, per un totale dunque di 15. Un accordo che darebbe seguito alla celebre Allianz Arena di Monaco di Baviera, ma anche alla Allianz Riviera di Nizza, all’Allianz Stadium di Sydney, all’Allianz Park di Londra, all’Allianz Parque di San Paolo del Brasile e all’Allianz Stadion di Vienna. Ma che non arricchirebbe ulteriormente le casse bianconere.

Condividi