Juventus, cambio di strategia: no al bilancio trimestrale

360
juve pirlo america
© foto www.imagephotoagency.it

Cambio di strategia societaria alla Juventus: il presidente Agnelli, approfittando di una modifica della legge, non presenterà più il bilancio ogni tre mesi

La Juventus ha scelto di modificare il proprio calendario finanziario, a seguito delle modiche al regolamento a capo della Commissione Nazionale per le Società e per la Borsa. Il presidente Andrea Agnelli cambierà il proprio modus operandi relativamente all’introduzione della nuova direttiva, denominata Transparency II (decreto legislativo n. 25 del 15 febbraio 2016, d.lgs 25/2016). Tutto lecito, o meglio tutto nella norma appunto, con i bianconeri che in parole povere non approveranno pubblicamente il loro bilancio ogni tre mesi, prendendosi un tempo più lungo.
LA NUOVA LEGGE – Non si tratta di un atto illegale o simili, con la Juventus che approfitterà dei cambiamenti voluti da Consob lo scorso 3 novembre, riguardanti la suddetta direttiva, per la quale scomparirà l’obbligo di pubblicazione dei resoconti intermedi di gestione. L’organo istituzionale ha tuttavia voluto lasciare la facoltà ai singoli paesi dell’UE di reintrodurre la richiesta di informazioni periodiche rispetto a relazioni finanziarie. Infine, si riserva di precisare la Consob, l’eventuale decisione di interrompere la pubblicazione dovrà essere motivata e resa pubblica, acquistando efficacia a partire dall’esercizio successivo.

 

Condividi