Mancini-Inter, suggestione nerazzurra: lui non chiude. Thohir e Bolingbroke…

mancini
© foto www.imagephotoagency.it

Il club nerazzurro è ancora alla ricerca di un nuovo allenatore e vuole un tecnico che conosca bene il campionato. Mancini-Inter: suggestione ritorno

L’Inter non ha ancora scelto il nome del prossimo allenatore e valuta numerose ipotesi. Conte è il prescelto ma il Chelsea non pare intenzionato a mollare l’allenatore italiano. Simeone ha chiuso definitivamente le porte a un addio all’Atletico Madrid e al momento restano in piedi, stando alle parole di Ausilio, solo allenatori che hanno grande esperienza in Italia (Spalletti, Sarri, Allegri). Secondo “Tuttosport” però c’è una suggestione che porta a un clamoroso ritorno di Mancini (sarebbe il terzo). Il tecnico non ha chiuso le porte a un clamoroso ritorno: «All’Inter non c’erano più le basi per andare avanti: io parlavo, loro non mi capivano. Io ho una mia dignità, non potevo accettare quello che stavano facendo. Poi, nella vita non si sa mai, può accadere qualsiasi cosa». Il tecnico ha lasciato l’Inter anche a causa dei rapporti deteriorati con Bolingbroke e Thohir: il primo, suo ‘nemico giurato’, è andato via mentre il secondo, pur essendo ancora presidente, è ormai alquanto defilato dagli ingranaggi che regolano la politica nerazzurra. Teoricamente qualcosa si può muovere perché sono decaduti i motivi principali che portarono alla rottura.

Condividi