Niente svincolati, Napoli cambia dopo lo stop di Milik

331
milik napoli chiesa
© foto www.imagephotoagency.it

Il Napoli ha deciso che non tornerà sul calciomercato per sostituire Arek Milik, si punta tutto su Manolo Gabbiadini e anche su Maurizio Sarri, che può cambiare modulo

Dopo l’infortunio di Arkadiusz Milik il Napoli è sprofondato nel baratro, adesso però gli azzurri vogliono tirarsi su di morale e cercare di riprendersi dopo le brutte notizie sul polacco. Si era parlato di un attaccante a parametro zero per sostituire il novantanove infortunato e il mirino era finito su Miroslav Klose ma non si tornerà sul calciomercato per una nuova punta. Klose avrebbe bisogno di tempo per tornare in forma e di tempo ce n’è poco, poi un acquisto adesso minerebbe le certezze di Manolo Gabbiadini.

LE MOSSE TATTICHE – Non solo calciomercato, per sostituire Milik il Napoli pensa anche alle variabili morali e tattiche. Prima di tutto c’è da valorizzare Gabbiadini e un nuovo acquisto non sarebbe utile in tale senso. Poi, come informa La Gazzetta dello Sport, si potrebbe pure cambiare modulo per avere più spinta davanti. Addirittura si pensa a un ritorno al 4-3-1-2 con Gabbiadini e Mertens davanti, oppure a un 4-4-2 con Callejon e Insigne sulle fasce o ancora a un 4-2-3-1 che sfrutta la duttilità di giocatori come Hamsik o Zielinski. Il 4-3-3 non è un dogma e Maurizio Sarri sta lavorando per trarre il meglio dal suo Napoli dopo lo stop di Milik.

Condividi