Torino, Bovo o Ajeti via. Vida più vicino

532
infortunio bovo
© foto www.imagephotoagency.it

Il Torino deve mettere a posto la difesa e nel prossimo calciomercato potrebbe dare via Cesare Bovo. Intanto in Ucraina, clamorosa disavventura per l’obiettivo Domagoj Vida

AGGIORNAMENTO 14 NOVEMBRE – Domagoj Vida è uno dei giocatori che più piacciono a Sinisa Mihajlovic, e ogni giorno si avvicina al Torino un passo in più. Il difensore della Dinamo Kiev è stato osservato in Croazia – Islanda dagli scout granata e adesso si proverà a chiudere. La Dinamo vuole quindici milioni ma c’è la sensazione che si possa chiudere a otto-nove milioni, dato che Vida è in scadenza nel 2018. Intanto arrivano novità su Cesare Bovo e Arlind Ajeti: uno dei due partirà per fare spazio, sia il Crotone che il Pescara sono sulle loro tracce.

Il Torino è impegnato a cambiare pelle alla propria difesa nel prossimo calciomercato, si va dall’obiettivo Domagoj Vida a un Cesare Bovo in uscita. Partiamo dalle cessioni, perché l’ex palermitano sembra uno degli indiziati alla partenza: ormai 33enne e in scadenza di contratto, Bovo non sembra più essere al centro del progetto del Torino. Il giocatore quasi certamente dirà addio a giugno ma si sta lavorando anche per una cessione a gennaio, in modo tale da guadagnare qualcosa e soprattutto permettere a Bovo di giocare con più continuità.

VIVA LA VIDA – Intanto dall’Ucraina arrivano notizie che al Torino non fanno molto piacere. Il difensore Domagoj Vida è stato beccato ubriaco al volante della propria auto: dopo una notte di bagordi, il centrale della Dinamo Kiev è stato fermato con un tasso alcolemico superiore cinque volte alla norma e per questo la patente gli è stata ritirata ed è stato multato. Vida è ai ferri corti con la Dinamo e non rinnoverà, scrive Tuttosport. Il Torino è lì in agguato, a patto che beva responsabilmente, ovvio.

Condividi