Rudi Garcia rifiuta la panchina dell’Algeria

Rudi Garcia rifiuta la panchina dell’Algeria
© foto www.imagephotoagency.it

L’Algeria è attualmente senza commissario tecnico dopo le dimissioni di Rajevac. Contattati vari allenatori tra cui il francese ex tecnico della Roma Rudi Garcia che ha però declinato

Dopo soli tre mesi alla guida dell’Algeria Milovan Rajevac ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di allenatore. La decisione del c.t. serbo è stata comunicata lo scorso 11 ottobre, dopo un incontro con la federcalcio algerina, seguito al pari 1-1 con il Camerun nelle qualificazioni ai mondiali del 2018 in Russia. Per ora la panchina dei guerrieri del deserto rimane sguarnita.

RUDI GARCIA DECLINA L’OFFERTA – Secondo quanto riportato dal quotidiano transalpino L’Equipe, Mohamed Raouraoua, presidente della federazione nord-africana, si trova attualmente in Francia alla ricerca di un nuovo commisario tecnico. Tra i diversi profili sondati finora vi sarebbe anche quello dell’ex giallorosso Rudi Garcia. Fermo da gennaio 2016, quando fu esonerato dalla Roma, il tecnico transalpino avrebbe declinato l’offerta desideroso di rimettersi in gioco sulla panchina di un club. Per la nazionale algerina restano adesso in lizza i nomi di Alain Perrin, Paul Le Guen, Rolland Courbis, Hervé Renard e Marc Wilmots.

Milovan Rajevac aveva deciso di lasciare e si è dimesso solamente quattro mesi dopo aver assunto l’incarico per guidare i nordafricani. Decisive nella scelta del serbo le ultime settimane: il tecnico ha fatto solo due partite con l’Algeria e il pari nell’ultimo match col Camerun di qualificazione ai mondiali ha fatto prendere la decisione all’allenatore. Adesso l’Algeria è alla ricerca di un nuovo commissario tecnico dopo averne cambiati due in pochi mesi e dopo il rifiuto di Rudi Garcia.