Antonio Candreva, il signor cross dell’Inter

antonio candreva
© foto www.imagephotoagency.it

Caratteristiche tecniche, cartellino, clausole, contratto, stipendio, procuratore, social e tanto altro: ecco chi è Antonio Candreva, esterno destro dell’Inter

Antonio Candreva da Tor dé Cenci, Roma. Nato il 28 febbraio 1987, cresce calcisticamente nella Lodigiani, storica compagine della Capitale. Nel 2004 approda alla Ternana, squadra in cui milita tre stagioni e con cui fa il suo esordio in Serie B. Nell’estate 2007 per il ragazzo romano arriva il salto in massima serie: le sue prestazioni vengono acquisite dall’Udinese; coi bianconeri non trova molto spazio ma riesce comunque ad esordire in Serie A. E’ il 27 gennaio 2008 e Candreva fa il suo ingresso nel finale contro la sua attuale squadra, l’Inter. A fine stagione viene ceduto in prestito al Livorno; con la squadra amaranto riesce a mettersi bene in mostra e contribuisce alla promozione in A dei labronici. Il suo buon corso al Livorno gli valgono la prima convocazione nella Nazionale del ct Marcello Lippi, con cui esordisce nel novembre 2009 in amichevole contro l’Olanda, e le attenzioni della Juventus, dove approda in prestito nel gennaio 2010. In bianconero milita mezza stagione e trova la sua prima rete in Serie A nella vittoriosa trasferta di Bologna (la sua marcatura è quella decisiva per l’1-2 finale). A fine campionato la Juve non esercita il diritto di riscatto dall’Udinese e per Candreva  si aprono altre due stagioni in prestito; un anno intero a Parma e mezza stagione al Cesena, prima di un nuovo salto.

Nel gennaio 2012, il giocatore di Tor dé Cenci viene prelevato in prestito con diritto di compartecipazione dalla Lazio. Per lui si tratta di un ritorno a casa, almeno per quanto riguarda la sua città natale. Infatti, Candreva viene accolto in modo ostile dall’ambiente biancoceleste: la tifoseria non gradisce il suo arrivo per la sua presunta fede romanista, ma lui farà parlare il campo. Il 7 aprile 2012, in Lazio-Napoli (serata del ricordo di Giorgio Chinaglia, scomparso pochi giorni prima), segna la rete del vantaggio biancoceleste correndo sotto la Curva Nord: un gesto che finalmente lo farà apprezzare dalla tifoseria laziale. Candreva conquista pian piano l’ambiente biancoceleste e nella stagione successiva alza il suo primo trofeo nella storica finale di Coppa Italia vinta contro la Roma il 26 maggio 2013: è suo il suggerimento per Lulic, uomo della partita. La Lazio diviene comproprietaria del suo cartellino che nell’estate del 2014 acquisisce a titolo definitivo dall’Udinese. La stagione 2014-2015 è una delle più positive per Antonio Candreva: dal primo gol in azzurro (contro la Croazia per le qualificazioni agli Europei) al terzo posto in campionato con la Lazio di Stefano Pioli.

Il sogno Champions League per la compagine biancoceleste si ferma però ai preliminari estivi contro il Bayer Leverkusen. La stagione 2015-2016 rappresenta poi la fine della sua avventura con la Lazio: dopo un’annata travagliata, culminata con l’esonero di Pioli, sostituito da Simone Inzaghi, Candreva lascia la società biancoceleste con all’attivo 192 presenze, 45 reti e 45 assist. Nell’agosto 2016 inizia la sua avventura all’Inter: qui, dopo l’esonero di Frank de Boer, ritrova Pioli, ma la sua prima stagione in nerazzurro, nonostante le 45 presenze totali, non sarà da ricordare. Il posto da titolare lo mantiene anche con l’arrivo di Luciano Spalletti, in una stagione, quella attuale, dove Candreva punta dritto a quel sogno appena accarezzato con la maglia della Lazio e chiamato Champions League.

Caratteristiche tecniche e ruolo

Antonio Candreva, nel corso della sua carriera, ha ricoperto vari ruoli a centrocampo, da mezzala a centrale, ma ha prevalentemente giocato sulla trequarti. Viene schierato abitualmente da esterno destro, posizione che ha ricoperto con continuità a partire dalla stagione 2012-2013 con Vladimir Petkovic alla Lazio. Di piede destro, è un giocatore veloce e dotato di una buona tecnica; abile nel saltare gli avversari e nei suggerimenti, è portato ad effettuare molti cross dalla fascia di appartenenza. Dotato di un buon tiro, va spesso alla conclusione ed è abile nei calci piazzati. La sua dinamicità lo rende utile anche in fase difensiva.

Cartellino e clausole di Candreva

L’Inter ha acquisito le prestazioni di Candreva dalla Lazio nell’estate 2016 per una cifra di 22 milioni (più 3 relativi ai bonus). Il suo contratto in essere con la società nerazzurra non è corredato da clausole. L’attuale valore del giocatore, secondo i siti specializzati Transfermarkt e PlayRatings oscilla tra i 20 e i 29 milioni.

Contratto e stipendio di Candreva con l’Inter

Antonio Candreva è legato all’Inter da un contratto fino al giugno 2020 firmato al momento del suo arrivo. Il suo ingaggio con la società nerazzurra lo porta a percepire attualmente 2,2 milioni netti all’anno, una cifra nella media dei tesserati col club milanese.

Il procuratore di Antonio Candreva

Il procuratore di Candreva è Federico Pastorello, della P&P Sport Management. Sotto la cura dell’agente troviamo anche il laziale Nani, Giuseppe Rossi, Kevin-Prince Boateng, Valter Birsa, Alex Meret, Stefano Sorrentino e Federico Mattiello.

Candreva al Fantacalcio

L’esterno dell’Inter è uno dei profili migliori da inserire nelle fantasquadre. Titolare, spicca soprattutto per i numerosi assist (in questa stagione ne ha già effettuati 8 in 23 presenze). Un investimento di sicuro valore per ogni fantapresidente.

Infortunio Candreva: il report completo

Il giocatore interista non è incappato di frequente in infortuni nel corso della sua carriera. Il suo stop più lungo risale al dicembre 2014, quando uno stiramento alla coscia destra lo tenne fermo per un mese. Il suo ultimo infortunio di rilievo risale invece all’estate 2016: Antonio Candreva, a causa di una lesione agli adduttori, fu costretto a saltare le ultime tre partite dell’Europeo francese.

I numeri di maglia di Candreva

Antonio Candreva indossa stabilmente la maglia numero 87 dal 2012, anno della sua prima stagione con Lazio. La scelta d questo numero è correlata al suo anno di nascita. Andiamo a vedere con ordine tutti i numeri di maglia indossati dal giocatore in carriera:

  • Udinese (2007-2008) – 14
  • Livorno (2008-2010) – 83
  • Juventus (2010-2010) – 26
  • Parma (2010-2011) – 7
  • Cesena (2011-2012) – 8
  • Lazio (2012-2016) – 87
  • Inter (2016-) 87

Candreva su Facebook e Instagram

Il giocatore dell’Inter è presente su Facebook con una pagina ufficiale, seguita da circa 150mila utenti, in cui vengono esposti momenti di vita sia professionale che privata. Correlata, è presente anche la sua pagina su Instagram, dove il giocatore vanta oltre 150mila utenti seguaci.

Candreva a FIFA 18

Per gli appassionati del videogioco FIFA 18, il valore attribuito a Antonio Candreva è pari a 80. Spiccano i valori per tiro (80), dribbling (79) e passaggio (78). Il giocatore viene invece quotato meno per le caratteristiche di fisicità (71) e difesa (56).