Asamoah spiega: «Juve e Inter? Non ho visto grandi differenze»

Asamoah spiega: «Juve e Inter? Non ho visto grandi differenze»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Asamoah che non sembra nutrire rimpianti per la scelta di lasciare la Juventus e approdare all’Inter la scorsa estate

Per il difensore ghanese Kwadwo Asamoah non ci sono sostanziali differenze tra la Juventus e l’Inter. L’ex Udinese, arrivato in nerazzurro dopo cinque stagioni con la maglia della Juventus, ne ha parlato nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Football Italia. «Quando parliamo di Juve e Inter stiamo parlando di due grandi club, non ci sono grandi differenze. A Milano mi sono sentito il benvenuto e mi sento a casa, non è stato difficile ambientarmi. Perchè ho lasciato la Juventus? In estate avevo l’opportunità di rinnovare con la Juve se avessi voluto e sarei potuto rimanere là. Ma ho pensato al mio futuro e la scelta è caduta su una nuova sfida, su un club in cui avrei potuto giocare di più. E’ sempre importante mettersi in gioco e l’Inter ha dimostrato di volermi».

Prosegue e conclude l’esterno interista: «Grazie alla Juventus e alla mentalità vincente del gruppo ho vinto molti trofei in bianconero. L’Inter vuole tornare al top in Europa e nel mondo, credo in tutto questo e nell’essere competitivi in coppa e in campionato. A chi mi sono ispirato crescendo? Mi piaceva tantissimo Adriano dell’Inter. Giocavo trequartista e i miei amici, che dicevano che il mio tiro fosse potente come il suo, mi chiamavano Adriano».