Baccaglini sul closing Palermo: «Chiuderemo al più presto»

baccaglini palermo
© foto www.imagephotoagency.it

Paul Baccaglini, presidente rosanero, torna a parlare dell’argomento principe del momento: il closing Palermo

Il closing Palermo era fissato per il 30 aprile, ma è stato posticipato a causa del fatto che ci si trovasse a cavallo tra una domenica ed un altro giorno festivo. Il Presidente ha colto l’occasione dell’evento Sicilian Glam Awards per fare il punto della situazione, come si legge su Il Corriere dello Sport: «Dipendesse solo da me, avremmo chiuso da tempo. Ma chiuderemo al più presto; in fondo i cinesi col Milan ci hanno messo tre anni, noi sono sicuro che faremo prima». La trattativa è complessa ma le parti in causa sono ottimiste, ora si attendono le comunicazioni ufficiali del caso per stabilire la data effettiva in cui le quote azionarie di Maurizio Zamparini passeranno al gruppo guidato da Paul Baccaglini. L’acquisto del club sarà, inoltre, intestato alla YW&F Global Limited. Il numero uno ha poi focalizzato l’attenzione su una salvezza che appare ormai un miraggio: «La stagione continua ad essere difficile ma dobbiamo massimizzare questa energia positiva per rilanciarci l’anno prossimo». Il domani calcistico dei rosanero farà ancora rima con Andrea Rispoli, il Presidente, infatti, è fortemente motivato a trattenere il terzino, e Capitano, che sta tenendo alto l’onore della squadra in questo finale di stagione.